Il venerdì 13 porta veramente sfortuna?

La convinzione che il venerdì 13 porti sfortuna è diffusa in molte culture: ecco alcune curiosità assurde legate a questa superstizione

Il venerdì è uno dei giorni più amati della settimana dato che segna la fine del lavoro e l’inizio dei bagordi. Ma fermi tutti, e se si trattasse di venerdì 13?

Venerdì 13. Ci hanno fatto film, scritto libri, inventato canzoni e poesie. Sì, perché questa è considerata una combinazione più sfortunata addirittura di quella tra Romeo e Giulietta, aspirina e coca cola, e pizza con l’ananas. Ci sono persone che non escono di venerdì 13 temendo qualche sciagura (segnatela come scusa per non andare al lavoro), molte compagnie aeree non hanno le file 13 e 17 sui loro velivoli, e in alcuni palazzi non esiste il 13esimo piano (ma se avete come vicini i vecchietti di “Rosemary’s Baby”, non c’è oblio che tenga). Insomma, non stiamo parlando solo di folklore, ma di una superstizione che ha un reale impatto sul nostro mondo. E sì, siamo nel 2018.

Com’è nata la superstizione legata al venerdì 13? Da una combo micidiale: l’avversione per il venerdì e l’odio per il numero 13. In diverse culture, infatti, sono accaduti episodi poco piacevoli legati a queste due cose. Per gli assiri – babilonesi il 12 era il numero migliore del mondo, perché perfettamente divisibile. Il 13 che veniva dopo, no. Nella mitologia nordica, invece, il 13esimo Dio era Loki, e sappiamo tutti che non è che fosse proprio una brava persona, se non altro grazie alla saga degli Avengers. All’ultima cena poi, c’erano 13 persone e indovinate chi era l’ultimo imbucato? Giuda. Venerdì è il giorno in cui Gesù è stato crocifisso e anche quello in cui Eva mangiò la mela, facendosi cacciare dal Paradiso con quel pauroso di Adamo.

Secondo alcuni la leggenda del venerdì 13 è stata confermata da alcuni fatti accaduti nel corso della storia. L’“Apollo 13”, ad esempio, è stato lanciato alle 14:13 per ben 39 volte prima di prendere effettivamente orbita. 39 è tre volte 13, e in Texas – dove stavano controllando la missione – erano le 13:13.

Ma perché non lasciamo perdere questo complottismo da Illuminati e non ridiamo un po’ di lustro a questo povero venerdì 13? Pensateci bene: senza Loki oggi non avremmo Tom Hiddleston e se Eva non avesse mangiato la mela non ci sarebbe il libero arbitrio. Sicuri che sia proprio così brutto come giorno?

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti