Vi presentiamo l'hamdog, il panino australiano che scuote il web

Ecco a voi direttamente dall'Australia l'hamdog, il panino che sta spopolando sul web; andiamo a conoscerlo meglio e più da vicino

Ecco l’hamdog, il panino che accontenta gli indecisi, nato dalla fusione tra un normale hamburger e un semplice hot dog per rendere la scelta agli appassionati di carne un po’ piu facile e semplice. Questa nuova tendenza arriva direttamente dall’ Australia e l’unione delle due pietanze si deve al culinarista Mark Murray.

L’imprenditore, dopo la sua invenzione, ha cercato di partecipare al Dragon’s Den, un noto programma di business per promuovere la sua creazione e cercare investitori, ma sorprendentemente è stato respinto. Ha iniziato così a girare per l’Australia[/iol_link] per cercare finanziatori disposti a intraprendere questo progetto e iniziare la commercializzazione di questo nuovo tipo di carne e panino.

La gente è rimasta subito sorpresa e ben disposta dall’hamdog, affollando i banchetti dove venivano venduti. In soli due mesi dal lancio numerosi clienti sono venuti da tutte le parti del continente per provarlo, gli addetti alle vendite ne hanno dovuto preparare uno ogni quindici secondi nei momenti di massima affluenza, un record veramente inimmaginabile. Tutto fa quindi presagire che questa sia una grande invenzione, dall’enorme successo commerciale e non solo in territorio australiano ma anche e soprattutto in quello americano.

Per unire hamburger e hotdog Mark si è dovuto ingegnare; ha creato un pane che ha le stesse forme dall’hamdog per poterlo adattare al meglio alla sua forma bizzarra. Ha inoltre spiegato che ci sono ancora un po’ di problemi per la sua produzione dovuti al fatto che devono essere prodotti interamente a mano per la loro forma stravagante, ma anche che si sta cercando di mettere a punto un sistema semiautomatizzato così da poter accorciare i suoi tempi di produzione.

Intanto l’hamdog può essere farcito con insalata, pomodori, cipolle, cetrioli, patatine e ogni sorta di salsa, dal ketchup alla maionese fino alla senape o alla salsa barbecue. Ora Mark ha un ultimo compito e volere: quello di espandere il suo panino in tutto il mondo, cercando di adattarlo anche ad altri mercati oltre a quello australiano nel quale ha avuto un enorme successo. Ci riuscirà? Ad ora non si può dire, magari un giorno però ce lo troveremo sugli scaffali dei nostri supermercati o nei fast food o bar che tanto amiamo e affolliamo ogni giorno.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti