Vince per sbaglio le elezioni: costretto ad amministrare la sua città

Le votazioni, spesso nei piccoli paesi, portano al governo persone di dubbio gusto, alcune addirittura impresentabili. Stavolta è successo l'incredibile: a vincere è stato uno per sbaglio

La storia che viene dalla Norvegia ha dell’incredibile. E’ successo che un cantante metal chiamato Gylve Fenris Nagell sia stato eletto nella cittadina di Kolbotn. DI questo niente di particolare, se non per il fatto che lui avesse chiesto al popolo l’esatto opposto.

Fenriz, nome d’arte del cantante sopra citato dei Darkthrone, aveva accettato di candidarsi come riserva senza alcuna possibilità di essere eletto. Per evitare ulteriori seccature future ha impostato la sua campagna elettorale su un motto di non difficile comprensione: “per favore, non votare per me”. I suoi cittadini lo hanno acclamato per il suo menefreghismo e ha ricevuto tantissimi voti.

Le reazioni di Fenriz

Ovviamente il protagonista e futuro politico ha lasciato subito trapelare una buona dose di scetticismo sulla decisione degli abitanti del piccolo paese. Secondo il cantante i votanti sono completamente fuori di testa, appena ha saputo dei risultati dello spoglio. Il suo disinteresse politicamente parlando ha acceso l’entusiasmo della gente, volendo votare qualcosa di diverso rispetto al solito.

Il musicista, inoltre, è sempre stato abituato a situazioni informali, non curandosi di quello che succedeva ai piani alti. Non ha preso bene la notizia, visto che si era candidato quasi per gioco o per scherzo e non ha nessun interesse a iniziare il suo futuro lavoro. Eppure, come dice la legge norvegese, egli non può rinunciare alla carica e sarà costretto a unirsi al resto dei politici votati.

Cosa succederà in futuro

Molto probabilmente il partito che lo ha accolto contava proprio su questa particolare “psicologia inversa”. Ha contato sulla popolarità del cantante (il metal nei paesi scandinavi è molto ascoltato, di fatto è il genere maggiormente conosciuto dai giovani) per prendere un buon numero di voti. La strana campagna elettorale ha fatto il resto: la frase, la bandiera norvegese e il cantante con in braccio il suo gatto.

Sembra quasi la trama di un film comico. Una storia quasi divertente, di fatto ora la città ha un politico con nessuna voglia di svolgere il suo dovere. Fenriz deve capire che il suo gesto ha delle conseguenze e prendersi le sue responsabilità che lo hanno portato, grazie all’affetto dei cittadini, al governo della cittadina norvegese. Da come è iniziata l’avventura, difficilmente sarà rieletto (soprattutto per suo volere).

Contenuti sponsorizzati

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti