Vogliamo salvare il pianeta? Bisogna aggiungere un giorno al week end

Salvare il pianeta è possibile, basta allungare il week-end. Ecco perché lavorare meno potrebbe giovare all'ambiente

Per salvare il pianeta è necessario allunga il week-end, e non si tratta di una trovata di persone che vogliono semplicemente lavorare meno: è la scienza stessa a dirlo. Secondo Alex Williams, un docente in sociologia della City University di Londra, si tratterebbe della miglior soluzione per moderare il nostro impatto sull’ambiente. Non solo verrebbe ridotto notevolmente l’inquinamento, ma si risparmierebbe molto anche sui costi dell’elettricità. La ragione di quest’ultima conseguenza è piuttosto chiara: meno giornate lavorative vogliono dire un minor consumo di energia.

Allungare il week-end a tre giorni settimanali tutte le settimane, dunque, porterebbe benefici su tutti i fronti. Le persone avrebbero più tempo da trascorrere coi propri cari, rilassarsi o viaggiare per il mondo e, contemporaneamente, riposerebbe anche la Terra. Tale soluzione è già stata sperimentata nel 2007 nello stato dello Utah, quando la settimana lavorativa venne ridotta dal lunedì al giovedì. I risultati furono sorprendenti, in quanto in soli 10 mesi si riuscirono a risparmiare 1,8 milioni di dollari di costi di energia. Non fu neanche necessario ridurre le ore di lavoro totali.

Il progetto, purtroppo, fu abbandonato nel 2011 a causa delle proteste per l’inaccessibilità ai servizi durante i venerdì. Tuttavia, ciò è sufficiente a rendere evidenti i vantaggi del week-end lungo. Oltre all’energia elettrica sono state risparmiate anche 12.000 tonnellate di anidride carbonica all’anno e, se si adoperasse tale sistema in tutto il mondo, i risultati sarebbero sorprendenti. In più, oltre che salvare il pianeta, un giusto riposo gioverebbe anche alla nostra salute. Lavorare meno, infatti, ci risanerebbe fisicamente e mentalmente: secondo un esperimento condotto in Svezia nel 2015, la nostra produttività aumenterebbe, mentre i malanni diminuirebbero.

Oggi, la realizzazione di questo nuovo stile di vita appare piuttosto improbabile, ma i governi di tutto il mondo dovrebbero iniziare a valutarlo seriamente. Il benessere fisico e mentale garantirebbe una migliore qualità del lavoro da parte di ognuno di noi e, di conseguenza, anche l’economia subirebbe un enorme impatto positivo. Allo stesso tempo, potremmo salvare il pianeta da un futuro che per il momento si prospetta poco roseo a livello ambientale. Basterebbero pochi anni per aiutare il buco nell’ozono a rimarginarsi completamente.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti