Vuoi dare un tocco nuovo alla tua cucina? Usa i limoni

Per cambiare aspetto agli ambienti di casa non servono grandi risorse, basta qualche buona idea e una cesta da riempire di frutta!

Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi piĆ¹ alti!

Per rinnovare gli ambienti di casa nostra spesso non c’è bisogno di grandi investimenti: basta cambiare posto ai mobili o sostituire le foto nelle cornici, facendo il classico “shopping nei cassetti di casa“, come suggeriscono anche gli interior designer.

Tra i consigli dati dagli addetti ai lavori per dare una rinfrescata alla casa senza spendere un patrimonio c’è quello di utilizzare ceste di frutta per dare un nuovo aspetto ad ambienti come la cucina o il soggiorno: la frutta è colorata, bella da vedere e come oggetto di design anche molto economica!

Si può utilizzare una cesta, una fruttiera, un’insalatiera o anche un piatto da portata che ci piace particolarmente: tutto dipende dal resto dell’arredamento, ma l’importante è che la frutta resti protagonista di questa estemporanea “natura morta” che interior designer come Christina Nielsen consigliano di realizzare.

Secondo la Nielsen i limoni sono particolarmente adatti: possono essere anche appoggiati su un libro di cucina o lasciati liberi su una superficie, magari all’ingresso di casa.

Un’idea da copiare, insieme a quella di utilizzare fiori ed erba dal giardino come elementi decorativi: basta anche un ramo fiorito, ad esempio di ciliegio, messo in un vaso di vetro, per far entrare la primavera a casa vostra.

Tornando alle ceste di frutta, c’è chi ne fa una vera e propria arte compositiva e spesso usando anche frutta di plastica: ce ne sono in commercio tipi così realistici da far venire voglia di dargli un morso!

La frutta finta ha il vantaggio di non dover essere cambiata regolarmente (ma va spolverata!), inoltre può essere impilata in modi molto più avventurosi rispetto a quella vera, magari incollandola o fermandola con autoadesivo: la frutta vera va invece sostituita per evitare che diventi scura o attiri insetti (la soluzione migliore è mangiarla!), ma certamente regala sfumature di colore e di odore difficilmente replicabili.

La scelta finale al vostro gusto: provate a mettere una semplice fruttiera sul tavolo della sala da pranzo e vedete l’effetto che fa!

 

 

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti