Vuoi sapere cosa Google sa di te? Come fare

C'è un posto nel web nel quale possiamo scoprire tutto quello che il motore di ricerca sa di noi. Ecco come difenderci

Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!

Non è un mistero il fatto che il web sia ormai un Grande Fratello che punta costantemente i suoi occhi addosso agli utenti, dei quali sa vita, morte e miracoli. Un esempio lampante? Quando cercate su Google informazioni su un prodotto, gli annunci pubblicitari che riguardano quell’oggetto spuntano come funghi in ogni sito che visitate. Quel che forse non tutti sanno, però, è che c’è un modo per essere al corrente di tutto quel che il motore di ricerca sa a proposito di noi (ecco le ricette più cercate su Google nel 2020)

A spiegarlo è un video postato sui social dall’esperta di marketing americana Trish Kabob che fa vedere come visualizzare i dati che Google ha raccolto su di noi grazie alle ricerche fatte. Bisogna visitare la pagina Ads Settings del proprio account Google (prima è necessario aver fatto il login) e da qui si possono osservare le categorie in cui il sito del motore di ricerca ci ha inserito. C’è proprio tutto: età, sesso, città di appartenenza, hobby e interessi. Google ci conosce bene, o almeno fa delle supposizioni che non si discostano molto dalla realtà.

Ma è come possibile che questo avvenga? Quando si usano Google e strumenti come Gmail e YouTube l’azienda che fa capo al gruppo Alphabet raccoglie informazioni sugli utenti che poi usa per personalizzare gli annunci. Così facendo gli acquisti online aumentano e cresce di conseguenza la richiesta di spazi pubblicitari.

Se non si vuole che l’azienda abbia accesso a questi dati è sufficiente selezionare il tasto “Personalizzazione degli annunci attivata” che si trova a inizio pagina. Dal momento in cui si seleziona “disattiva” nella finestra che compare, le pubblicità saranno generiche e non più personalizzate. Se non ci si è mai presi la briga di modificare la scelta, la personalizzazione è attiva ed è raggiungibile dalla sezione “Dati e personalizzazione” della pagina del proprio account di Google. Volendo possiamo anche disattivare una sola categoria, in modo da non avere più sotto gli occhi pubblicità che riguardano determinati prodotti o attività.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti