Chi sono gli Inquietude, concorrenti di X-Factor 12

Gli Inquietude sono un collettivo musicale composto da quattro ragazzi, che hanno superato le Audizioni di X-Factor 12.

Gli Inquietude sono un collettivo musicale composto da quattro ragazzi, che hanno superato le Audizioni di X-Factor 12.

La terza puntata di X-Factor 12 si è conclusa con svariati no e qualche esibizione decisamente particolare. Dall’audizione di Helena Russo fino agli Inquietude, progetto musicale nato dalle menti e dal talento di quattro ragazzi di Cantù.

Presentarsi su un palco del genere, dinanzi a un grande pubblico, non è mai facile. La gente che ti ascolta può decidere di esaltarti, facendosi prendere dal ritmo e dal testo. Al tempo stesso però può assestare un durissimo colpo all’autostima di un artista.

In questo caso si parla di giovani performer, il che rappresenta un ulteriore rischio sotto quest’aspetto. Il coraggio poi è duplice se si sottolinea il fatto che i quattro hanno scelto di non presentarsi con un brano noto, in grado di coinvolgere i presenti. Un doppio esame dunque, dalla performance in sé alla capacità di scrittura, con un inedito dal titolo Dove siamo stati bene.

Mara Maionchi ha visto qualcosa in loro di intrigante. Non sono di certo un gruppo commerciale e la loro musica, così come i testi, non possono arrivare a chiunque. Essere degli artisti però vuol dire veicolare un messaggio, non puntare a raggiungere il più ampio numero di ascoltatori.

Fedez ha apprezzato la loro capacità di tenere il palco, così come la presenza scenica. Non solo un’esibizione canora ma una vera e propria rappresentazione musicale. Conferito inoltre il giusto spazio a musica e parole, superando anche il groppo in gola causato dall’enorme chance ricevuta. C’è stato infatti un momento di panico, durato poco a dire il vero. Le parole sono mancate per qualche secondo, apparso al gruppo come un’eternità.

Il talento però è lì ed è palese, con i quattro giudici che hanno abbastanza esperienza da guardare oltre i limiti di un naturale blocco giovanile. Si definiscono un collettivo musicale e, arrivati ai Bootcamp, avranno di certo modo di farsi conoscere in maniera un po’ più approfondita. Intanto sul web qualcosa si muove e i fan di X-Factor iniziano a cercarli. Sulla loro pagina Facebook si presentano con i loro nomi d’arte: Or mai, che si occupa della produzione ma è soprattutto una delle due voci. MaleFactor, altra voce del gruppo, Pietro Fichtner, alla produzione e chitarra, e Dele, co-producer e violino.

X-Factor 12, Inquietude

Fonte Foto: Instagram

Contenuti sponsorizzati

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti