1, 0, 0, 0, 0, 0, 0 trend

Collodi: guida al Parco di Pinocchio e alle attrazioni di un posto da favola

Conosciuto come luogo dell'infanzia di Carlo Lorenzini, autore di Pinocchio, la frazione di Collodi offre a chi sceglie di visitarla un soggiorno da sogno. Ecco cosa vedere

Fonte: google

Quando si parla di Collodi subito la mente va all’autore di Pinocchio. Riferimento non del tutto sbagliato, dal momento che in realtà Collodi è una frazione del comune di Pescia, situato in provincia di Pistoia, che è stato il luogo in cui lo scrittore Carlo Lorenzini passò parte della sua infanzia assumendone poi il nome.

Benché sia una semplice frazione, Collodi presenta diverse attrazioni turistiche che garantiscono a tutti i visitatori un soggiorno magico e piacevole. Primo fra tutti segnaliamo il Parco di Pinocchio che attira ogni anno tantissimi curiosi tanto da aver ricevuto, per l’elevata qualità turistica e ambientale, la bandiera arancione dal Touring Club Italiano.

Come arrivare

Se vi trovate a Firenze o Pistoia, per arrivare a Collodi potete prendere l’A11 ed uscire a Chiesina Uzzanese in direzione di Pescia, dove troverete le indicazioni per arrivare a Collodi. Sempre da Firenze, potete arrivare con il treno fino a Pescia e poi con il bus da Pescia a Collodi. Se siete invece a Lucca, potete arrivare a Collodi con un autobus. Da Roma o Milano, potete arrivare a Firenze e poi da Firenze prendere il treno per Pescia e infine il bus da Pescia a Collodi.

Cosa vedere

Collodi è nota principalmente per il Parco di Pinocchio, tutto dedicato al libro di Carlo Collodi. Aperto nel 1956, è ricco di una folta vegetazione e pieno di sculture in bronzo dedicate al burattino e ai personaggi della storia: particolarmente suggestivo il pescecane (diventato una balena nel cartoon Disney), realizzato in muratura, che si affaccia su una fontana emettendo zampilli d’acqua.

Il Parco di Pinocchio è un posto che non si può fare a meno di visitare se ci si trova in questa frazione di Pescia. Una ricca vegetazione, sculture in bronzo e in muratura raffiguranti i personaggi del libro, giostre, un labirinto vegetale e una scacchiera gigante sono solo alcune delle attrazioni che rendono questo parco una meta molto divertente per le famiglie con figli piccoli. Il Parco di Pinocchio è il luogo ideale dove adulti e bambini potranno passare una giornata molto divertente.

Molto interessanti anche il labirinto in edera, la scacchiera gigante e la funivia. Bellissima e da visitare assolutamente è Villa Garzoni, un fortilizio acquistato dall’omonima famiglia pesciatina nel 1366 che venne adibito a residenza familiare. La villa ha quattro piani a valle e tre a monte a causa del dislivello, è di ispirazione rococò ed è affacciata su un giardino molto scenografico.

Città di pinocchio

Collodi è universalmente conosciuta come la città di Pinocchio, burattino disubbidiente e dispettoso che sogna di diventare un bambino vero. Carlo Lorenzini, l’autore del famoso romanzo, prese il nome d’arte Collodi in onore alla città di cui era originaria sua madre e dove egli passò parte dell’infanzia, e molti erroneamente pensarono che la storia fosse effettivamente ambientata in questa frazione di Pescia.

In realtà, nel racconto non si fanno allusioni a una città precisa, anche se alcuni passi del libro fanno ipotizzare che si tratti del Granducato di Toscana intorno al 1880.

Storie dal web

Lascia un commento

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti