Viaggi

Il vero parco divertimenti per adulti: la città del vino di Bordeaux

Il parco divertimenti "Città del Vino" di Bordeaux aprirà il 1° giugno con tante interessanti sorprese legate al mondo del vino

Fonte: flickr

È uno degli eventi più attesi dell’anno, l’apertura del nuovo parco divertimenti dedicato al vino. Si chiama Città del Vino, ha sede a Bordeaux, in Francia, e sta per aprire le porte al pubblico. Ma che cos’ha da offrire questo luogo e qual è il suo scopo? Principalmente, il suo obiettivo è promuovere e condividere la cultura del vino, un patrimonio fatto di storia, sapori e tradizioni secolari.

Il parco divertimenti Città del Vino di Bordeaux offre al visitatore un viaggio emozionale nell’universo del vino, nel quale si viene completamente immersi, attraverso un approccio sensoriale guidato, capace di stimolare sensazioni e immaginazione. Tra gli obiettivi di questo viaggio c’è quello di trasmettere conoscenze interattive, in modo tale che chiunque possa sperimentare e imparare seguendo il proprio ritmo e i propri desideri.

Tutto questo avverrà all’interno di un’architettura studiata appositamente per accompagnare il visitatore nel viaggio. La struttura è enorme, di grande impatto, disseminata di simboli richiamanti il vino: vitigni annodati, forme fluide che richiamano quelle del vino, vortici e mulinelli come quelli della Garonna, lungo la cui riva è costruita la “Cité”. Tutti i dettagli evocano la natura liquida e l’anima stessa del vino.

Con gli oltre 13.350 metri quadri di superficie distribuiti su sette piani e un’altezza di 55 metri, l’edificio è un invito all’esplorazione e al viaggio. A firmare l’audace design della struttura sono gli architetti Anouk Legendre e Nicolas Desmazières dello XTU Architects di Parigi. Oltre che per la grandezza e per le forme fluide, l’edificio è notevole per i riflessi che cambiano a seconda della stagione, del giorno e dell’ora.

La Città del Vino è un mix tra un museo e un parco divertimenti. È uno spazio formato da venti sale, dove la cultura del vino viene spiegata attraverso un viaggio sensoriale coinvolgente. Il viaggio termina sulla terrazza panoramica, il “Belvedere“, con un assaggio di vini provenienti da tutto il mondo.

Oltre al tour permanente, la Città del Vino organizzerà ogni anno due mostre temporanee e un variegato programma di spettacoli, proiezioni, incontri, concerti e laboratori culturali. Ci sarà inoltre una sala di lettura ad accesso gratuito, con una ricca collezione di opere multimediali inerenti al mondo del vino.
L’apertura del parco divertimenti avrà luogo il 1° giugno e l’entrata costerà 20 euro.

Guarda anche:
Lascia un commento

I più cliccati