La migliore amica dei teenager è la nonna. Lo dice la scienza

La migliore amica dei giovani? A sorpresa è la nonna, una persona che non giudica, coccola e cucina benissimo

Chi è la migliore amica dei teenager? Senza dubbio la nonna! A rivelarlo sono diverse ricerche scientifiche e le statistiche, secondo cui gli adolescenti sarebbero legati in un modo davvero speciale alle loro nonne.

A svelarlo ancora una volta uno studio dello Story cooking di Casa Coricelli. La ricerca ha stabilito come le amiche fidate dei Millennials siano proprio le nonne, prendendo in esame un campione di 1.500 teenager fra i 16 e i 25 anni.

Le abitudini dei ragazzi e i loro legami affettivi sono stati monitorati attraverso community, forum e social network. Il risultato? Per il 55% dei giovani la nonna è una figura insostituibile, anche più dei genitori, ed è considerata la più importante della vita.

Il motivo è presto detto: la nonna è una persona fidata da cui rifugiarsi quando in famiglia tutto va male, non giudica mai i nipoti e li aiuta all’occorrenza, in più la sua cucina è sempre ottima e può aiutare a risollevare il morale in qualsiasi situazione.

Secondo i dati raccolti dai ricercatori le nonne materne sono quelle che dedicano più tempo ai nipoti. Il 64% di loro le considera fondamentali per dare supporto in momenti difficili, il 48% reputa la nonna l’unica persona in grado di stare loro più vicina, secondo il 44% invece è quella che dà più libertà e non giudica.

“La cucina della nonna può essere un mezzo per rafforzare il rapporto con i nipoti” – afferma la dott.ssa Chiara Venturi, psicologa e psicoterapeuta. “I ragazzi valorizzano le tradizioni e il legame con le generazioni passate più di quanto si possa immaginare. I profumi e i sapori delle pietanze che cucinano le nonne rimangono per sempre nella memoria olfattiva dei ragazzi, che è molto profonda e strettamente legata a quella emotiva. I nonni rappresentano una figura affettiva importantissima, un porto sicuro, un luogo dove poter depositare le proprie esperienze positive”.

Per i teenager, non a caso, la nonna è perfetta per confidare i primi amori (34%), i problemi a scuola (26%) e quelli con i genitori (22%). Ma c’è di più: nessuno percepisce la nonnina come fragile e debole, bensì come una donna dinamica, giovanile e pronta ad utilizzare le nuove tecnologie per comunicare con i nipoti.

Storie dal web

Lascia un commento

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti