Imperdibili

Papa Francesco: da buttafuori a pontefice

Papa Francesco ha cominciato la sua scalata al pontificato nell'ordine dei gesuiti, passando per i quartieri malfamati di Buenos Aires

Fonte: flickr

Jorge Mario Bergoglio, eletto papa nel 2013 con il nome di Francesco, nacque in una famiglia di origini italiane a Buenos Aires nel lontano dicembre del 1936. Fu il primo di cinque figli, di Mario, un ferroviere, e di Maria Sivori, casalinga originaria di un paesino in provincia di Genova. Gli studi iniziali del giovane Bergoglio riguardarono il settore scientifico, si diplomò, infatti, come Perito chimico. Nella sua giovinezza fece svariati lavori, come le pulizie in una fabbrica e il buttafuori nei locali malfamati dell’Argentina.

Entrò in seminario, nella compagnia di Gesù a 22 anni. In seguito si laureo in Filosofia e assunse incarichi come docente nei collegi di Buenos Aires e Santa Fè. Bergoglio fu ordinato sacerdote dall’arcivescovo Ramón José Castellano nel 1969.

Il futuro papa, conquistò importanti posizioni nell’ordine dei gesuiti, e a seguire nel Clero argentino oltre che in diverse congregazioni della Curia ecclesiastica. Divenne arcivescovo nel 1998 e successivamente, nel 2001 ottenne la carica di cardinale dal papa Karol Wojtyła.

Il 13 marzo del 2013 Mario Bergoglio venne eletto il 266esimo papa della Chiesa cattolica; e scelse per il suo ministero, il nome Francesco, in onore del santo di Assisi. Fu il primo pontefice ad appartenere all’ordine dei gesuiti, ma anche il primo a provenire dall’America. Nel corso del suo discorso pubblico, successivo all’elezione, papa Francesco diede subito prova della sua grande umiltà, esordendo con un “buonasera”, rivolto alla folla.

Prove del carattere genuino del neo pontefice emersero anche il giorno dopo l’elezione. Padre Federico Lombardi, infatti, raccontò alla stampa che papa Francesco, per fare ritorno, prese il pulmino insieme agli altri cardinali invece dell’automobile papale; e inoltre si occupò personalmente di pagare il conto alla Casa del Clero, dove alloggiava.

Papa Francesco ha dato vita a profondi cambiamenti nel mondo ecclesiastico. Ha realizzato una radicale riforma della curia, ma anche del codice penale vaticano, e inoltre ha istituito una commissione che si occupa delle questioni economiche che riguardano la Santa Sede.

Papa Bergoglio si è distinto soprattutto per il suo lato umano, adottando un linguaggio e un modo di comunicare lontano dai formalismi e molto apprezzato dai fedeli; nei suoi discorsi compaiono richiami alla tolleranza verso ogni forma di diversità.

Guarda anche:
Lascia un commento

I più cliccati