0, 1, 5, 11, 8, 2, 5 trend

Il problema di matematica delle elementari che nessuno risolve

Ecco il problema delle elementari che nessuno (o quasi) è riuscito a risolvere: provateci anche voi!

Problema Matematica
Fonte: Twitter

Un problema di matematica delle elementari sta facendo impazzire il web. Il motivo? Nessuno (o quasi) riesce a trovare la soluzione a quello che sembra un quesito molto semplice, sottoposto ad alcuni bambini.

Il problema fa parte di un test sottoposto ai bambini di sette anni di una scuola di Singapore. Nel foglio ci sono alcuni numeri inseriti in un cerchio: 18, 10, 12, 2, mentre il 3 è in un cerchio più piccolo al centro. Intorno si vedono quattro cerchio vuoti da riempire. L’indicazione del problema è: “Osserva attentamente la sequenza numerica. Riempi gli spazi bianchi”.

Non è la prima volta che un problema di matematica, all’apparenza semplice, fa impazzire i social. Qualche tempo fa ad esempio i genitori di Penn Holderness, bambina del North Carolina, avevano chiesto aiuto al web per trovare la soluzione ad un test di matematica che sembrava irrisolvibile, creando addirittura degli hashtag appositi.

La matematica d’altronde – anche quella elementare – per molte persone è una vera bestia nera e, complici smartphone e calcolatrici, facciamo sempre più fatica a ragionare in “modo matematico”. E se i bambini di Singapore, a quanto pare, hanno risolto senza difficoltà il problema, lo stesso non vale per gli internauti, che da giorni si affannano nel tentativo di capirci qualcosa.

Il test è stato pubblicato sul web e in tanti hanno tentato di risolverlo, con scarsi risultati. Gli amanti della matematica e dei rompicapo hanno cercato in tutti i modi di trovare una soluzione a questo problema che dovrebbe essere al livello dei bambini delle elementari. Diverse persone hanno gettato la spugna, affermando che non si può risolvere, altri ci hanno provato, ma hanno fallito, altri ancora hanno parlato di un complotto ordito da un blogger. Alla fine qualcuno ce l’ha fatta e afferma che la soluzione sarebbe molto più facile di quanto si pensi. Ora non vi resta che provarci anche voi!

Storie dal web

Lascia un commento

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti