Imperdibili

Che differenza c'è tra massa e peso nella didattica della chimica

Che differenza c'è tra massa e peso? Scopriamo insieme le differenze di queste parole alle volte usate in maniera errata per esprimere concetti nella vita di tutti i giorni

Fonte: pixabay

Che differenza c’è tra massa è peso? Molti si pongono questa domanda o arrivano a confonderli usando i due termini in modo inappropriato, infatti è consuetudine sentire moltissime persone affermare che pesano un certo quantitativo di chili senza pensare che magari il termine pesare ha un significato completamente diverso. Partiamo con ordine, una prima differenza tra massa e peso la possiamo trovare nel significato di queste due parole.

Il termine massa sta ad indicare la quantità esatta di materia contenuta dentro un preciso corpo o oggetto. Per dirla in altre parole, la massa è quella particolare misura che serve ad indicare quanta resistenza si crea nel momento in cui vi è una qualsiasi variazione di moto. Invece il peso non è altro che una grandezza che serve a quantificare la forza di attrazione esercitata da un qualsivoglia pianeta, non solo quello terrestre. Il peso è soggetto a variare a seconda del luogo in cui ci si trova, spostandosi da un punto ad un altro della terra infatti, il valore dell’accelerazione di gravità varia facendo tramutare anche il quantitativo del peso. La massa invece rimane sempre invariata.

Un’altra differenza che c’è tra massa e peso è l’unità di misura utilizzata per quantificare queste due grandezze e gli strumenti di misura. Per quanto riguarda la massa la sua unità di misura all’interno del sistema internazionale di misura è il chilogrammo, che utilizza l’abbreviazione Kg. Per quantificare la massa di un corpo si utilizza una bilancia. In antichità i popoli si servivano di bilance che avevano due piatti, in uno si poggiava l’oggetto di cui si doveva conoscere la massa e nel secondo una sorta di contrappeso, che rivelava la quantità di massa dell’oggetto stesso.

Invece il peso ha come unità di misura il Newton, anch’esso contenuto nel sistema internazionale di misura con l’abbreviazione di N. Lo strumento adibito alla misura del peso invece è chiamato dinamometro, esso è composto da una molla e da una scala di misura. Una volta agganciato l’oggetto allo strumento la molla si tenderà facendo si che riveli la quantità di peso di quel corpo grazie alla scala stessa. Infine c’è da dire che tra massa e peso esiste una correlazione molto stretta nonostante siano due grandezze differenti, infatti per calcolare il peso di un corpo si utilizza la formula P= MG, dove M sta per massa e G sta per accelerazione gravità.

Guarda anche:
Lascia un commento

I più cliccati