Imperdibili

Festa delle Lanterne: cosa festeggiano i cinesi in questo giorno

La Festa delle Lanterne cade, ogni anno, il quindicesimo giorno del primo mese lunare e segna la fine dei quindici giorni di festa per il capodanno

Fonte: flickr

Per i cinesi, la Festa delle Lanterne è la ricorrenza più grande da celebrare a chiusura del Capodanno. Il nome di questa festività deriva dall’antica usanza di appendere delle lanterne colorate la sera della prima luna piena dell’anno. In occasione di questo giorno vengono organizzate tante attività che vanno dagli spettacoli ai fuochi d’artificio, dalle mostre di composizioni luminose alla preparazione delle Tangyuan, pietanza tipica di questa festa.

Quella delle lanterne, è una ricorrenza antichissima, che risale al 180 a.C., anno in cui prese il potere l’imperatore Han Wendi, degli Han occidentali. Egli, per commemorare la data della sua salita al trono, che avvenne il 15 gennaio, decise di istituire una festa. In quest’occasione, scendeva dal palazzo per divertirsi con la popolazione, la quale, per celebrarlo, esponeva delle bellissime lanterne colorate. Nel 104 a.C. la Festa delle Lanterne diventò ufficiale e così venne inserita tra le ricorrenze nazionali.

Da allora, ogni anno, vengono organizzate nelle piazze delle mostre con le composizioni più belle, come il “monte di lanterne”, alto 7 metri e realizzato nel 713. Queste vengono esposte in tutte le strade delle città, davanti all’ingresso di case e negozi, e rappresentano le fantasie più disparate, tra cui fiori, animali e paesaggi. Legata alla loro esposizione, vi è un’altra tradizione: sulla carta che compone le lanterne, vengono scritti degli indovinelli che tutti possono risolvere, cercando di vincere grandi premi.

In questo giorno, inoltre, vengono organizzate delle parate in cui si esibiscono numerosi ballerini nella cosiddetta danza del leone. Osservando queste sfilate, si può notare come vi siano due scuole: quella del nord che si concentra sulla bellezza del movimento e quella del sud che, invece, mira a far prendere alla maschera le sembianze dell’animale. Sono frequenti anche i performer che si esibiscono sui trampoli, eseguendo acrobazie che lasciano tutti a bocca aperta.

Non c’è usanza che si rispetti che non abbia un piatto tipico: la Festa delle Lanterne ha le cosiddette Tangyuan, che non sono altro che delle palline di riso agglutinato che possono avere vari ripieni. Che siano fritte, bollite o cotte a vapore, sono senza dubbio l’alimento più preparato in questo periodo. Anche la loro forma circolare ha un significato ben preciso, che rimanda all’unione e alla felicità.

La festa delle lanterne non ha una data fissa sul calendario in quanto segue il calendario lunare: la festa si celebra il 15° giorno del primo mese lunare, nel 2016 è occorsa il 22 febbraio.

Guarda anche:
Lascia un commento

I più cliccati