Festa dell'Epifania: origini, storia e usanze

L'Epifania è una festa religiosa che, in occidente, si festeggia il 6 gennaio. Scopriamo origini, storia e usanze di questa festività legata al culto di Gesù Cristo

Fonte: flickr

L’Epifania del Signore è una festa cristiana che celebra la manifestazione della divinità di Gesù Cristo all’umanità. In occidente si festeggia il 6 gennaio ed è legata alla visita dei Magi. In oriente si festeggia il 19 gennaio ed è legata al Battesimo di Gesù. Nella tradizione occidentale il Vangelo di Matteo racconta il viaggio fatto da tre re, conosciuti come Melchiorre, Baldassarre e Gaspare, i quali, seguendo la stella di Betlemme, giunsero a Gerusalemme per adorare il bambino Gesù. I tre portavano in dono mirra, oro e incenso.

Nella tradizione orientale ci si riferisce al battesimo ricevuto da Gesù da parte di Giovanni Battista. Alcuni documenti storici fanno risalire al 150 d.C. le prime celebrazioni dell’Epifania. Sono tante le tradizioni legate a questa festività. In Italia l’Epifania è legata alla figura della Befana, la quale porta giochi, dolci, caramelle e frutta secca ai bambini e alle bambine che si sono comportati bene l’anno precedente, mentre porta carbone a quelli che sono stati cattivi. Nella notte tra il 5 e il 6 gennaio vengono appese le calze sul camino o vicino alla finestra, le quali verranno poi riempite di doni o carbone.

La Befana, secondo la tradizione, è una donna molto anziana e brutta che vola su una logora scopa. In molte città italiane si festeggia con sfilate e bancarelle. A Urbania, situata a circa 15 km da Urbino, troviamo la casa della Befana. A Venezia invece ogni anno si tiene una regata in costume: cinquanta uomini travestiti da Befana si sfidano in una gara in gondola lungo i canali della città. A Roma, più precisamente in piazza Navona, la Befana fa la sua apparizione tra la folla, regalando dolci e carbone a grandi e piccini.

Vediamo ora come l’Epifania viene festeggiata nel resto del mondo. In Spagna i doni ai bambini vengono portati dai Re Magi. In Perù si celebra con una processione in maschera. In Bulgaria si tiene una processione che si conclude con un bagno nelle gelide acque del Mar Nero. Con l’Epifania si concludono le feste natalizie e bisognerà attendere febbraio inoltrato per poter festeggiare il Carnevale. Infatti, come dice anche il detto: L’Epifania tutte le feste le porta via. Tanti auguri di buone feste!

Contenuti sponsorizzati

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti