Linguaggio del corpo, 9 modi per scoprire se qualcuno mente

Per smascherare un bugiardo vi basterà prestare attenzione a questi 9 segnali

Fonte: Twitter

Quando scoprite che qualcuno vi ha mentito, dentro di voi resta una ferita emotiva così profonda tanto da iniziare a diffidare di tutti. Beh, seppur sia piuttosto comprensibile la vostra reazione e il vostro atteggiamento, non potrete dubitare per tutta la vita di ogni parola.

Allora come fare per capire se qualcuno vi sta mentendo? Come fare per difendersi dalla falsità e dalla menzogna? Secondo Judi James, esperto del linguaggio del corpo, ci sono dei segnali chiave che potrebbero aiutarvi a riconoscere un bugiardo. L’esperto ne ha individuati ben 9, scopriamoli.

Il corpo non mente

Se qualcuno vi sta mentendo, il linguaggio del suo corpo lascerà trapelare alcuni segnali di “avviso”. Quali? Ad esempio, il rossore in viso, agitazione, nervosismo, irrequietezza. Tuttavia, se si tratta di un abile bugiardo, potrebbe mentirvi guardandovi negli occhi mostrando calma e sicurezza di sé.

In questi casi, ci sono altri segnali che dovrebbero richiamare la vostra attenzione. Prima di tutto, quando qualcuno sta per mentire, impiegherà qualche minuto in più prima di rispondere alle vostre domande. La lunga pausa deriva da una reazione a livello cerebrale. Infatti, in quel momento si ricorre ad una sorta di “stallo verbale“.  Un altro segnale piuttosto eloquente è lo sguardo abbassato o lontano. D’altronde si dice spesso che gli occhi non mentono mai e proprio per questo chi mente tende ad abbassare lo sguardo, teme infatti che qualcuno possa “leggere” la verità nei suoi occhi.

Ci sono segnali inequivocabili, chiare allerte per riconoscere il bugiardo cronico: frequenza cardiaca accelerata, bocca asciutta, fronte e mani sudate, cambiamenti repentini della respirazione. Ma soprattutto, gesticola molto per sembrare più convincente.

“Microgesti” di verità

Giocherellare con gli anelli o con i capelli, oltre ad essere un segnale di nervosismo, indica che chi sta parlando vi sta mentendo. Inoltre, per evitare di incrociare lo sguardo altrui, il bugiardo fingerà di essere impegnato a fare altro: ad esempio a sorseggiare il caffè o il thé, a sistemare un oggetto fuori posto etc.

Talvolta, le bugie possono essere anche delle piccole verità celate dallo scherzo. Ossia, per non offendere, magari si ricorre a battute ironiche o sarcastiche. In tal modo, in verità, sarebbe un modo di “addolcire l’amara verità”.

Bugiardi/e preparatevi ad essere smascherati/e!

Storie dal web

Lascia un commento

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti