Imperdibili

Pericolo asteroidi, gli esperti avvertono: la terra non è pronta!

La Terra non è pronta all'arrivo degli asteroidi. A dirlo gli scienziati più esperti al servizio della Casa Bianca

Sembra che la terra non sia preparata a un pericolo di asteroidi, in base a quanto afferma un esperto scienziato della Casa Bianca, “noi dobbiamo essere molto più intelligenti dei dinosauri” afferma in una dichiarazione.

Il consulente scientifico della Casa Bianca, John Holden, ha parlato di una potenziale minaccia che rischia di incombere, ma avverte che la Terra non è preparata a una catastrofe di questo tipo e che i passi da fare in quella direzione sono ancora molti. Bisogna essere attrezzati. Holden ha parlato di questo in un convegno sugli asteroidi tenutosi al centro della Nasa.

L’opinione dell’esperto

La Terra non è preparata alla possibilità di un cataclisma di tali proporzioni e a una collisione con gli asteroidi, secondo il consulente scientifico della Casa Bianca. In una discussione tenutasi mercoledì nei quartieri della Nasa, Holden ha avvisato che un attacco di tali dimensioni con gli asteroidi potrebbero creare danni alla Terra.

L’esperto ha fatto notare di due eventi catastrofici nella storia recente, giunti a sorpresa, come quello di Chelyasbinsk nel 2003 e quello di Tungusta nel 1908. Anche se può sembrare allarmante, Holdren dice che siamo ‘nella traiettoria dell’asteroide’ ma verso l’attenuazione dei rischi, dal momento che la missione della NASA ha recentemente dato il via libera per continuare le operazioni di diminuzione del rischio  e potrebbe fornire una piattaforma per la sperimentazione di metodi di deflessione cruciali.

Quale lavoro bisogna svolgere?

Mentre gli scienziati hanno fatto passi da gigante nel rilevare pericolosi oggetti vicini alla Terra, Holdren ha spiegato che c’è ancora molto lavoro da fare. “Non siamo pienamente preparati, ma siamo sulla strada per ottenere qualcosa in più”, ha detto Holdren durante la conferenza tenutasi, come riporta il sito di Space.com.

Eventi come Chelyabinsk e l’esplosione di Tunguska sono estremamente rari, ha detto, dal momento che il primo evento potrebbe verificarsi una volta ogni cento anni e il secondo ogni 1.000 anni. Dal momento che la tecnologia ha fatto passi da gigante, bisogna ammettere che eventi del genere sono rari e potrebbero causare gravi danni alla Terra.

Guarda anche:
Lascia un commento

I più cliccati