Silky, il criceto senza pelo ora ha un nuovo maglione

La commovente storia di Silky, il criceto senza pelo di Portland, negli Stati Uniti. Nato con una malattia è in cerca di una nuova casa, le sue foto stanno conquistando tutti

Fonte: Supereva

Silky, il criceto senza pelo è nato con una malattia, una mutazione genetica che impedisce all’epidermide di sviluppare il secondo strato, quello che in età adulta produce la peluria. Dall’aspetto buffo e davvero molto simpatico al momento si trova in gabbia presso una struttura adibita al ricovero di animali in Oregon, precisamente a Portland, Stati Uniti. Dopo il suo primo anno di vita, la famiglia che lo aveva adottato è stata costretta ad abbandonarlo. Si sono trasferiti in un luogo molto più freddo in cui Silky non sarebbe sopravvissuto.

Le temperature gelide per lui sono insostenibili, senza pelo infatti non riesce a combattere il freddo generando calore come fanno tutti gli animali pelosi. Sin da subito infatti gli assistenti presenti nella clinica in cui il simpatico criceto Silky è stato lasciato, in cerca di una nuova adozione, hanno notato come per gran parte della giornata si rannicchiava in un angolo della gabbia in cerca di calore, tremando infreddolito. Un atteggiamento alquanto strano che ha incuriosito i veterinari ma che era facilmente prevedibile data la natura della sua malattia.

Una docile assistente, Selene Mejia, ha così deciso di regalare al criceto un maglione di finto pelo cucito appositamente per lui. 5cm di pellicciotto artificiale lo avvolgono donandogli calore con i fori laterali per muovere in libertà le zampette. Anche se Silky non è soffice come gli altri criceti perché senza pelo a causa di questa mutazione genetica che lo ha colpito alla nascita, è comunque un criceto affettuoso e molto giocherellone. Oltre alla malattia del pelo, il povero Silky tenace e determinato è sopravvissuto recentemente guarendo da una brutta infezione che aveva colpito entrambi gli occhi.

Il criceto che ormai viene chiamato dal buffo maglione, ha bisogno di una nuova famiglia pronta ad accoglierlo in un ambiente caldo e confortevole, di ricevere tanto affetto e di seguire una dieta sana e ricca di proteine per compensare la mancanza del pelo. Il simpatico maglione che è stato donato, aiuta Silky a vivere liberamente anche al di fuori della gabbia. Questa storia commovente entrata in rete sta facendo il giro del mondo e speriamo che molto presto il piccolo Silky riesca a trovare una famiglia pronta ad accoglierlo con affetto prendendosi cura di lui.

Storie dal web

Lascia un commento

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti