WhatsApp non funziona: l’applicazione è in down

WhatsApp, l’app di messaggistica più usata al mondo, è in down da oltre un’ora. Cosa sta succedendo?

WhatsApp non funziona: la nota app di messaggistica va in down durante la serata del 3 maggio. Gli utenti si lamentano della situazione su tutti i social network: su Twitter la tematica entra subito nelle tendenze. Cosa sta succedendo?
Se dopo le 22 di questo mercoledì sera avete mandato un messaggio usando WhatsApp andate a controllare: se al posto della solita spunta c’è un orologio significa che l’applicazione è ancora out. Non è la prima volta che succede: anche la scorsa settimana non è stato possibile utilizzare l’app, troncando le comunicazioni di milioni di utenti.

Dove sarà il problema? Ancora non è chiaro, visto l’enorme bacino dei WhatsApper, ma intanto il web si scatena contro Mark Zuckerberg, che nel 2014 ha acquistato la nota applicazione dalla doppia spunta blu per 19 miliardi di dollari.
“Mark, siamo senza Whatsapp da un’ora”, si legge sul social dai 140 caratteri, e i cinguettii, frustrati, si rincorrono e denunciano il grande disagio del malfunzionamento. Per ora, però, non sembra che la situazione sia stata risolta. Dopo le 22, arrivano le prime segnalazioni dagli utenti dell’app: si possono scrivere e inviare i messaggi, sì, ma il destinatario non riceve. Dopo oltre un’ora, alle 23.30, nessun messaggio viene recapitato: al posto della classica convalida di ricezione e lettura compare l’icona dell’orologio. Segno che non c’è ancora possibilità di comunicazione tra gli account registrati.

Che fare ora? Non resta che aspettare, sperando che l’applicazione riprenda presto a funzionare. Per ingannare l’attesa, il popolo del web si sta sbizzarrendo a ironizzare sul fatto che WhatsApp non stia funzionando, realtà che sta diventando sempre più un classico negli ultimi tempi e che non dovrebbe far piacere al padrone di Facebook. Su Twitter impazzano le battute, tra immagini, gif e post esilaranti. “Ragazzi ma WhatsApp non funziona? Sì, l’ho scritto su WhatsApp”, e ancora “WhatsApp non funziona, e qui si capisce chi ha una vita e chi no”.

Tra i commenti, arrivano anche alcuni tweet da parte dei nostalgici dei metodi “più vintage” di comunicare: “e si riscopre l’esistenza dei fantastici sms”. E il mondo intero, intanto, continua a chiedersi sul funzionamento della nota app: “What’s Up?”.

Storie dal web

Lascia un commento

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti