0, 0, 2, 0, 0, 1, 0 trend

Abby, il cane di George Michael che l'aspetta sulla sua tomba

La triste storia di Abby, il cane di George Michael che aspetta ancora il padrone sulla sua tomba ed è caduta in depressione dopo la sua morte

Fonte: Twitter

Sta facendo il giro del mondo la storia di Abby, il cane di George Michael divenuto inconsolabile dopo la morte del cantante. Il Labrador per dieci lunghi anno ha condiviso la sua vita con la star e ora che lui non c’è più non riesce a farsene una ragione.

Era il 25 dicembre 2016 quando il mondo disse addio al grande cantante, ma ancora oggi nessuno l’ha mai dimenticato, soprattutto Abby, che continua a soffrire moltissimo per la sua assenza. La famiglia dell’artista si prende cura del Labrador, nonostante ciò la situazione è piuttosto tragica. Abby infatti si rifiuta di mangiare, è sempre triste e, secondo i familiari di Michael, sembra “senz’anima”. Per farla sentire un po’ meglio spesso la portano sulla tomba del cantante, dove ormai da quasi un anno i fan depositano fiori, peluches e bigliettini. Solo in quei momenti Abby si calma un po’, perché annusa gli oggetti lasciati da chi amava la star e si siede, come se in qualche modo volesse condividere la sua sofferenza con loro.

George Michael amava molto gli animali ed era legatissimo ad Abby. Aveva adottato la cagnolina diversi anni fa insieme alla sorella Meg. Quando quest’ultima era morta, nel 2015, entrambi erano caduti in depressione, ma l’amore reciproco li aveva aiutati a superare quel momento difficile.

Il cantante pubblicava spesso foto e video dei suoi cani, chiamando Meg ed Abby “le mie ragazze”. Più di una volta si era fatto portavoce di campagne a favore dell’adozione e contro il commercio illegale di cuccioli di razza sul web. Non solo: nel corso del tour Symphonica che si era svolto nel 2012, George Michael aveva creato un collage con tutte le foto dei cani appartenenti al suo staff. L’opera era stata chiamata “dog wall” e poco dopo era stata messa all’asta su Ebay. I proventi erano poi stati donati ad un rifugio per animali randagi.

Storie dal web

Lascia un commento

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti