Tech

Addio VHS in Giappone verrà prodotto l'ultimo videoregistratore

Anche la Funai, ultima fabbrica giapponese di VHS si adegua alle leggi del mercato e dichiara la prossima chiusura della fabbrica

Fonte: Wikimedia

L’ultima fabbrica in Giappone di VHS dice addio alla produzione. Niente più videoregistratori in commercio, è la fine di una lunga epoca. La compagnia, unica azienda a produrre ancora i registratori per VHS ha confermato che entro fine luglio si fermerà la produzione. La notizia arriva da Nikkei, affermando che Funai ha deciso di chiudere dopo aver tirato a lungo la fabbricazione di video registratori.

La decisione è stata accordata dopo che la compagnia ha dichiarato la difficile reperibilità dei componenti necessari per costruire un dispositivo così complicato. Inoltre, il mercato ormai è completamente digitale e il formato VHS è in disuso da moltissimi anni. Possiamo dire, dunque addio al video registratore. Funai è l’unica azienda a produrre ancora VCR, almeno fino alla fine di luglio.

La fine dell’epoca analogica

La decisione della Funai Electric segna la fine definitiva di un’epoca in analogico. Anche se, è ormai da molto tempo che non vengono più né venduti né utilizzati i Video Cassette Recorder. Il grande successo avuto intorno agli anni ’80, che lo vedeva come protagonista indiscusso delle riproduzioni video, è finita per sempre. D’altronde, se si vogliono vedere video o registrare video, ormai si fa ricorso alla tecnologia di ultima generazione.

Anche quelli di Funai si sono, purtroppo, arresi alle dinamiche di mercato. Le forti perdite e le vendite in discesa, unite alla seria difficoltà nel reperimento dei materiali necessari per la fabbricazione di VCR, ha spinto l’azienda a terminare il suo operato. Un lavoro lungo quasi 30 anni: il primo VCR è stato prodotto nel 1983. Ciononostante, Funai ha venduto nel 2015 più di 750 mila registratori.

VHS un lontano ricordo

I VHS saranno, dunque, un lontano ricordo. Il digitale ha il monopolio del mercato tecnologico. Così come le cassette per la musica sono state rimpiazzate da CD e poi dalla musica in streaming online, anche i VHS già da tempo sono stati rimpiazzati dai DVD e, adesso, dai formati televisivi on demand. Che fine faranno tutte quelle cassette accumulate a casa, con vecchi ricordi?

Una soluzione è quella di passare tutto in formato digitale, appunto. Tuttavia, per i nostalgici e gli amanti del vintage, come gli hipster, il VCR resterà un motivo di vanto. L’emozione di vedere un vecchio film in cassetta, magari anche usurato dal tempo, dipende anche dal mezzo con cui viene riprodotto. Diventerà probabilmente un oggetto da collezionismo, come gli album in vinile.

Guarda anche:
Lascia un commento

I più cliccati