Lifestyle

Centrotavola con ortensie: per l'arredo della casa

Le ortensie sono fiori bellissimi. Sono però anche molti delicati. Con le giuste cure, è possibile utilizzarli per decorare e colorare la nostra casa

Fonte: Pixabay

Le ortensie sono piante bellissime, dai colori molto suggestivi che vanno dall’azzurro tenue al lilla al rosa pastello. Sono in grado di creare un’atmosfera quasi magica nei giardini e terrazzi in cui vengono coltivate: proprio per questo vengono spesso impiegate anche all’interno della casa, per dare un tocco di vivacità ad un ambiente spoglio o per rallegrare la tavola.

Le ortensie generalmente vengono piantate nella terra del giardino oppure in grandi vasi posti sul balcone. Se invece desideriamo avere le ortensie in casa, vi sono tantissimi modi per realizzare centrotavola con composizioni di ortensie.

Ortensie e arredamento Shabby Chic

Se amiamo l’arredamento shabby chic possiamo prendere una caraffa vintage in porcellana o in rame, all’interno della quale posizioneremo un cubo di spugna abbastanza grande, solitamente utilizzato dai fioristi: questa servirà a mantenere ben ferme le nostre ortensie, che inseriremo in essa dopo averle recise lasciando circa 8 – 10 cm di stelo. La composizione dovrà dare l’idea che le ortensie trabocchino dalla caraffa, quindi l’ideale sarà impiegarne almeno tre belle grandi. Questo oggetto potrà essere utilizzato come uno splendido centrotavola fai da te da accompagnare ad altri oggetti fatti a mano.

Per un centrotavola più elegante, ideale per le cerimonie, possiamo invece prendere un contenitore di vetro di forma circolare, mettere sul fondo delle pietre decorative di vetro e infilare tra loro una sola ortensia, che recideremo lasciando solo 2 cm di stelo e che lo dovrà riempire tutto, in altezza e in larghezza. Impiegata in questa maniera, l’ortensia non avrà una lunga durata.

Ortensie e materiali riciclati

Un altro tipo di centrotavola con ortensie molto sfizioso è quello che possiamo realizzare con materiale riciclato sfruttando delle bottiglie. Dovranno essere alte circa 25 cm, che riempiremo d’acqua fino a pochi cm dall’orlo. In ognuna di esse andremo a inserire una o due ortensie, che avremo reciso lasciando uno stelo lungo pressappoco come le bottiglie utilizzate. Infine, aggiungeremo come elemento decorativo un nastro in raso in tinta spesso circa 4 cm, che avvolgeremo attorno al collo delle bottiglie facendo un fiocco.

Le bottiglie così realizzate potranno essere messe in cerchio al centro della tavola, in fila o accanto a ciascuno dei commensali: porteranno una nota di colore e ravviveranno una tavola spoglia, rendendola particolarmente accattivante. Decorare la propria casa con fiori e piante è l’ideale per chiunque voglia approfittare delle loro proprietà purificanti e vivere in un ambiente sano. Per non parlare del risparmio.

Guarda anche:
Lascia un commento

I più cliccati