Chi è Morgan Mikenas, la ragazza che non vuole depilarsi

"Voglo ritrovare la bellezza naturale": questo lo scopo della giovane ragazza, patita di fitness

Fonte: Instagram

Morgan Mikenas è una ragazza che ha fatto una scelta. Forse controcorrente, addirittura anticonformista se volessimo azzardare: quella di non sottoporsi a una pratica talmente pacifica da risultare di ordinaria amministrazione quale quella di depilarsi gambe, ascelle, inguine per sottrarsi a un modello estetico imposto, costruito sulla base delle pressioni estetiche contemporanee.

Il movimento, perché così vuole proporsi on line, espressione di una filosofia riassumibile nel sostegno di una bellezza naturale, avrebbe trovato la sua legittimazione attraverso i social network come strumento di diffusione di un linguaggio giovanile che arrivi a sostenere una resistenza culturale ai condizionamenti subiti e che, nella sua storia personale, l’hanno portata a subire un bullismo scaturito proprio dai peli superflui, molto evidenti.

“Non sto cercando di far sì che tutta l’umanità smetta di radersi le ascelle o i peli delle gambe. Voglio solo essere d’ispirazione rispetto allo scegliere di fare ciò che si preferisce, ciò che ci fa sentire più a nostro agio. Vorrei che nessuno si vergognasse di sé, non è giusto che la gente senta di doversi adeguare a una norma culturale. Fate semplicemente quello che vi fa stare bene!”, le parole di Morgan, patita di fitness e involontaria leader dell’Hairy legs club, convinta che l’esigenza di depilarsi sia frutto di una convenzione sociale.

Storie dal web

Lascia un commento

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti