Lifestyle

Google propone nuove emoji dedicate alle donne che lavorano

Emoji tutte al femminile, pronte per la fine del 2016: Google lancia la proposta di valorizzare la donna lavoratrice nei diversi campi professionali

Tredici nuovi emoji femminili sono stati messi a punto da una squadra di quattro dipendenti della Google, progettate per rappresentare al meglio le donne nel mondo del lavoro. In una presentazione al Consorzio Unicode, l’organo internazionale che approva e standardizza le emoticon, il team annuncia che i nuovi emoji raffigurano una vasta gamma di professioni sia per le donne sia per uomini, con l’obiettivo di mettere in luce la diversità delle carriere femminili e potenziare la figura della donna in tutto il mondo.

Queste nuove emoticon non sono soltanto la versione femminile di emoji maschili già esistenti, ma sono completamente originali e moderne. Per la loro realizzazione, il team di Google ha utilizzato una combinazione informatica di due caratteri già in uso sui telefoni: ad esempio, una professoressa verrebbe codificata con il volto della donna più il simbolo della scuola, una dottoressa invece con il viso femminile più l’ospedale, mentre una cuoca con la padella. I campi professionali interessati sono molto differenti e comprendono il mondo degli affari, la sanità, la scienza, l’istruzione, la tecnologia, l’industria, l’agricoltura, i servizi di ristorazione e la musica, quest’ultima categoria rende omaggio al compianto David Bowie con il famoso fulmine disegnato sul volto.

Sui nostri smarthphone non si avranno più solo le immagini stereotipate della ballerina di flamenco nel suo abito rosso, la sposa con il velo o la principessa con la corona sulla testa, oppure le donne che svolgono soltanto trattamenti di bellezza, come tagliarsi e lavarsi i capelli, mettersi lo smalto o il rossetto. Si avranno maggiore uguaglianza e parità tra i due sessi anche nelle emoji di Google: accanto al poliziotto ci sarà l’infermiera, accanto all’investigatore la contadina, al muratore la cantante.

Il team di Google sostiene di poter avere un grande impatto positivo con l’aggiunta di 13 nuove emoji femminili che descrivono le donne attraverso un campione rappresentativo delle professioni e ritiene che questo consentirà alle più giovani, che sono le maggiori utilizzatrici delle emoticon, di riflettere sui ruoli cardine che le donne svolgono in tutto il mondo del lavoro. La squadra dei dipendenti Google vorrebbe ottenere i nuovi emoji femminili standardizzati e utilizzabili entro la fine del 2016, e probabilmente ha una buona possibilità di raggiungere quest’obiettivo, grazie al sostegno del co-fondatore e presidente del Consorzio Unicode, Mark Davis, nonché uno dei membri della squadra.

Guarda anche:
Lascia un commento

I più cliccati