Tech

Lancio del cellulare, in Finlandia i campionati mondiali

Lancio del cellulare: storia, regole e curiosità di uno degli sport più strani (ma divertenti) al mondo. Nel 2017 in Finlandia si terrà il XVII campionato mondiale

Fonte: lancio del telefonino

Se alla parola “lancio” associate “del disco”, “del giavellotto” o “del martello”, vuol dire che non siete al corrente dell’ultima tendenza: il lancio del cellulare. Si tratta di una disciplina sportiva molto particolare, ma che coinvolge persone di tutte le fasce d’età.

A ideare questo sport è stata la Finlandia, paese considerato per molto tempo la terra dei cellulari, fino a quando il noto brand Nokia non è stato poi messo in disparte da altri marchi come Apple e Samsung. Così, nella cittadina di Savonlinna, nell’Agosto 2000, si è tenuto il primo campionato mondiale del lancio del cellulare.

Più il tempo passa e più questo sport dilaga in tutta Europa, attirando persone di ogni provenienza. L’obiettivo è quello di provare a superare il record di Ere Karjalainen, il quale è riuscito a lanciare un vecchio telefono Nokia a una distanza di oltre 100 metri. Il suo segreto? “Un po’ di allenamento e qualche bicchierino in più il giorno prima della gara”, ha dichiarato.

I campionati, a partire dal 2005, prevedono varie tappe che vengono organizzate in numerosi altri Stati come la Svizzera, la Germania e, dal 2009, anche l’Italia. Le 50 performance più rilevanti di ogni fase di qualificazione possono accedere alla finale in Finlandia, provando ad aggiudicarsi il titolo di miglior lanciatore di telefoni d’Europa.

Partecipare è molto semplice, in quanto basta compilare il form presente sul sito italiano del lancio del telefonino, scegliendo una delle due date disponibili tra l’1 maggio a Porto Sant’Elpidio o il 14 giugno all’Autodromo di Monza. Una volta registrati, potrete cercare di lasciare il vostro segno nella storia di questo bizzarro, ma divertente, sport.

Il regolamento del lancio del cellulare ammette chiunque voglia partecipare, purché abbia un’età minima di 13 anni. Le regole sono molto semplici: impugnare un telefono vero o uno mockup (riproduzione da vetrina) e lanciarlo utilizzando le tecniche più disparate.

L’importante è che non si usino altri oggetti e che il telefono non venga calciato. Inoltre, per ovvi motivi, non saranno ammessi alla gara gli atleti professionisti appartenenti alle discipline del lancio del peso, del giavellotto, del disco e del martello.

L’obiettivo di questa disciplina sportiva è quello di riuscire a lanciare il telefono il più lontano possibile, dopo aver preso una rincorsa. Il tiro è valido solo se entrambi i piedi si trovano entro la cosiddetta linea di tiro. E’ facile, divertente e alla portata di tutti… cosa volete di più?

Guarda anche:
Lascia un commento

I più cliccati