Morto Mauro Caputo, maestro della canzone napoletana

È morto Mauro Caputo, maestro della canzone napoletana

Fonte: Facebook

È morto Mauro Caputo, maestro della canzone napoletana. L’artista, divenuto famoso negli anni Settanta e Ottanta grazie alla sua voce calda e passionale, si è spento a Napoli, città che oggi lo piange.

Fra i suoi grandi successi “Pe’ sempe”, brano uscito nel 1978 e scritto da De Rosa e Orabona. La canzone uscì prima su un 45 giri insieme a “Senza gelusia” e in seguito divenne un lp di grandissimo successo. Il singolo riuscì a battere ogni record, vendendo ben 200mila copie. Fra i suoi brani più famosi troviamo anche “T’aggia scurda'”, “Canzone pe’ Maria”, “‘A voce de marrucchine” e “‘A storia d”o pittore”. Quest’ultimo singolo racconta la storia di un uomo, un mercante d’arte, che nella casa di una signora trova un quadro che ritrae una donna identica a sua madre. Tramite il racconto della proprietaria l’esperto scopre che la modella ritratta nell’opera in passato ebbe una storia passionale, ma molto breve con il pittore.

“Oggi la canzone napoletana ha perso una delle sue voci più autentiche e apprezzate, quella di Mauro Caputo – ha scritto Nino D’Angelo su Facebook -. Sono vicino a tutta la sua famiglia”.

A ricordare il grande maestro della canzone napoletana anche Emiliana Cantone. La cantante neomelodica ha ricordato Mauro Caputo con un lungo post sui social: “Un brutto risveglio questa mattina. Il tempo complice di un dolore che apparterrà a tutti i napoletani e non solo – ha scritto l’artista -. È venuto a mancare il Maestro Mauro Caputo ed io sono molto triste. Un signore, un artista, un talento, una sensibilità che porterò sempre nel mio cuore. È troppo grande l’onore e il privilegio di aver collaborato con lui”.

“L’arte non ha segreti, bisogna semplicemente amare ciò che si fa e credere sempre nelle proprie passioni – aveva svelato qualche tempo fa durante un’intervista -. Questo è l’unico segreto che ho adottato nella mia carriera. Le emozioni sono sempre presenti, come i ricordi. Riascolto spesso le mie vecchie canzoni ed ogni giorni è una grande emozioni, soprattutto per il brano “Pe Semp” scritta nel 1978″.

Storie dal web

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti