Imperdibili

Obesità addio con un farmaco che spegne il gene della fame

In America i ricercatori hanno scoperto come fermare l’obesità spegnendo il gene della fame

Fonte: Supereva.it

L’obesità si può fermare, spegnendo un gene. La straordinaria scoperta arriva dagli Stati Uniti, dove una ricerca ha dimostrato come sia possibile dimagrire frenando i geni del grasso attraverso un farmaco. Lo studio, realizzato dai ricercatori del Baylor College of Medicine di Houston, del National Institutes of Health di Bethesda e del Virginia Tech Carilion Research Institute ha coinvolto un gruppo di topi affetti da obesità.

Attraverso una serie di esperimenti gli scienziati sono riusciti a spegnere nel cervello dei topi il gene Rap1, facendo si che gli animali perdessero peso, nonostante la loro dieta continuasse ad essere ad alto contenuto di grassi. Lo studio, pubblicato sulla rivista Cell Reports, punta alla creazione di una pillola dimagrante che sia in grado di fermare l’obesità.

Abbiamo osservato che i topi privi di Rap1 non erano fisicamente più attivi” ha spiegato Makoto Fukuda, del Baylor College of Medicine e fra gli autori dello studio “Tuttavia, mangiavano meno e bruciavano più grasso corporeo rispetto ai topi con Rap1”.  Lo studioso ha poi continuato raccontando: “Queste osservazioni sono state associate con una maggiore produzione da parte dell’ipotalamo di un ormone che riduce l’appetito, chiamato POMC, e con una produzione minore di ormoni che stimolano l’appetito, chiamati NPY e AgRP”.

I topi senza Rap1 inoltre sono risultati molto sensibili alla leptina, l’ormone della sazietà. Solitamente le persone obese e che seguono una dieta ricca di grassi, perdono la sensibilità alla leptina, di conseguenza non si sentono mai sazi, portandoli a consumare cibo in eccesso. I topi senza Rap1, nonostante continuassero a consumare cibi ricchi di grassi, non hanno perso il senso di sazietà.

Il gene Rap1 è stato inibito attraverso un farmaco, il ESI-05. “Quando abbiamo somministrato ESI-05 ai topi obesi abbiamo ripristinato la loro sensibilità alla leptina a un livello simile a quello dei topi che hanno seguito una dieta normale. I topi mangiavano meno e hanno perso peso” hanno spiegato. Sarà questa la pillola contro l’obesità del futuro?

Guarda anche:
Lascia un commento

I più cliccati