Lifestyle

Perché colorare fa bene, anche e soprattutto da adulti

Riempire libri o quaderni e passare ore a colorare sono attività di grande aiuto per combattere lo stress

Fonte: flickr

Da bambini abbiamo riempito libri da colorare di ogni genere e passavamo le ore a colorare qualsiasi cosa, in maniera più o meno soddisfacente, ma di certo era un’attività che ci teneva molto impegnati e ci rallegrava sia perché i colori sono visti come elementi positivi ed allegri da tutti i bimbi e sia perché l’attività del colorare ci dava parecchie soddisfazioni e alla fine ci sembrava di aver fatto un vero e proprio capolavoro. Quello che pochi sanno però è che l’attività del colorare è molto utile anche in età adulta perché aiuta a rilassare la mente.

Già Carl Jung aveva detto che il colorare è un’attività fondamentale per la crescita personale non solo per i bambini ma anche e sopratutto per gli adulti che, vivendo vite frenetiche e piene di cose alle quali pensare, hanno bisogno di staccare la spina per trovare il giusto equilibrio nel loro quotidiano. Ecco perché oggi moltissimi sono i libri da colorare pensati proprio per adulti, primi fra tutti i libri di Mandala che presentano dei disegni geometrici ( spesso concentrici perché il Mandala parte sempre da un elemento centrale e vi lavora intorno) da colorare pazientemente con colori diversi.

Studi recenti e ben approfonditi hanno fatto notare come il colorare e il dedicarsi ogni giorno a riempire libri da colorare è un esercizio molto utile perché migliora la concentrazione in quanto ci costringe a pensare per un lasso di tempo ad un’unica attività, evitando pertanto che la mente divaghi, come fa di solito, tra i pensieri quotidiani. Questa concentrazione aiuta quindi anche a rilassare la mente e la potenzia perché le permette di mettere in comunicazione i due emisferi del cervello, quello sinistro della razionalità e quello destro della creatività: colorare significa dover controllare la coordinazione tra occhio e mano e allo stesso tempo scegliere i colori più appropriati in maniera creativa e personale.

Permettendo di abbandonare i pensieri negativi e quelli relativi al quotidiano, il colorare ci porta a ridurre stress ed ansia perché ci riporta con la memoria al mondo sereno e divertente della nostra infanzia e dell’immaginazione permettendoci di migliorare la nostra creatività interiore. L’attività del colorare è anche vera e propria meditazione perché ci si concentra in quel dato movimento e in quel luogo limitato che è il foglio che abbiamo davanti, a poco a poco il movimento delle nostre mani e l’attività del nostro cervello diventa automatica e spedita mettendo in atto il meccanismo vero e proprio della meditazione.

Guarda anche:
Lascia un commento

I più cliccati