Se sei ottimista dormi meglio. Lo dice la scienza

Se sei ottimista dormi meglio. Lo svela una ricerca scientifica secondo cui chi vede il "bicchiere mezzo pieno" riposa più a lungo

Se sei ottimista dormi meglio. A svelarlo una ricerca scientifica secondo cui l’ottimismo influirebbe sul riposo. Lo studio è stato svolto dall’università Northwestern Medicine e Rush Medical Center, che ha esaminato un gruppo di persone in età avanzata giungendo a conclusioni sorprendenti.

Per i ricercatori le persone positive hanno una maggiore tendenza a pianificare la propria vita e a porsi degli obiettivi, tutte caratteristiche che migliorano la qualità del sonno e consentono di dormire per diverse ore ininterrottamente.

Gli esperimenti condotti hanno coinvolto un campione di 800 persone con un’età compresa fra i 60 e i 100 anni. I volontari hanno dovuto compilare un questionario che è stato poi valutato dai ricercatori. Il risultato? Coloro che si sono dimostrati più ottimisti hanno anche affermato di dormire bene e di trascorrere notti tranquille.

Non solo: in tali soggetti fenomeni come la “sindrome della gamba inquieta”, che spinge le persone a muovere continuamente le gambe nel sonno, e l’apnea notturna, caratterizzata da un’interruzione momentanea della respirazione, non sono stati registrati.

Per i ricercatori questi risultati non riguardano solamente le persone anziane e possono essere estesi anche agli adulti. In più i dati raccolti potrebbero dare il via ad alcuni studi per trovare una cura ai disturbi del sonno.

Nel frattempo sappiate che, se siete ottimisti e vedete sempre il “bicchiere mezzo pieno”, allora potrete contare anche su sonni lunghi e ristoratori. D’altronde per gli studiosi in futuro l’insonnia potrà essere curata anche attraverso l’ottimismo: “Aiutare le persone a coltivare uno scopo nella vita potrebbe essere un’efficace strategia per migliorare la qualità del sonno, in particolare in chi soffre di insonnia” ha sottolineato Jason Ong, professore associato di neurologia presso la Northwestern University Feinberg School of Medicine. 

Nel frattempo le ricerche e gli esperimenti continuano. C’è ancora molta strada da fare, ma una cosa è certa: essere ottimisti sembra essere la cura perfetta per tanti problemi della vita (sonno compreso).

Storie dal web

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti