L'uomo che ha costruito a casa un reattore nucleare

Doug Coulter è un ingegnere americano che ha realizzato un reattore nucleare nella cantina della sua casa

Fonte: Blog Doug Coulter

Si chiama Doug Coulter ed è l’uomo che ha costruito un reattore nucleare in casa propria. Dopo aver lasciato Washington, dove lavorava per la CIA e l’FBI, questo ingegnere geniale e approdato in Virginia. Qui ha deciso di dedicarsi ai suoi hobby e realizzare un reattore nucleare in cantina. Stanco di costruire e riparare gadget per l’intelligence, Doug ha iniziato a creare qualcosa che lo divertisse davvero.

Nella sua villa, piuttosto isolata, si è fatto costruire un laboratorio proprio sotto la camera da letto. Fra queste mura ha realizzato qualcosa di straordinario: un vero e proprio reattore nucleare con cui si prepara a sfidare i colossi dell’energia. Dopo aver realizzato da solo armi da fuoco e munizioni, la genialità di Doug l’ha portato ad interessarsi al nucleare.

Grazie al recupero di alcuni elettrodomestici, Doug ha creato un reattore nucleare perfettamente funzionante e capace di produrre moltissima energia, tanto che oggi l’uomo è totalmente indipendente dalla rete elettrica nazionale. Secondo Doug la fusione nucleare è la soluzione per risolvere tantissimi problemi e potrebbe aiutare il mondo ad ottenere finalmente energia pulita, sicura e abbondante.

Le sue gesta sono raccontate in un blog in cui svela i segreti della fusione nucleare e racconta come procedono i lavori. Doug da tempo ha dichiarato guerra a tutte le compagnie energetiche che, a suo dire, monopolizzano il mercato “schiavizzando” i cittadini. Per questo invita tutti a costruire il proprio reattore nucleare in casa. Non solo: da anni ormai polemizza con le autorità affermando che negli Stati Uniti ci sarebbe un alto tasso di radiazioni, che invece non è presente nella sua abitazione. I suoi progetti sono piuttosto ambiziosi e il blog di ingegneria continua a raccogliere consensi e fan.

La speranza di Doug e che in futuro l’energia possa essere accessibile a tutti e che il suo reattore nucleare possa dare un nuovo impulso alla ricerca, consentendo all’uomo di arrivare dove non aveva mai sognato.

Storie dal web

Lascia un commento

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti