Viaggi

Per non perdere il viaggio va in vacanza con un’omonima dell’ex

Jordan Axani, pur di non perdere i soldi del viaggio prenotato prima che si lasciasse con la ex, ha deciso di partire con un'omonima

Fonte: Pinterest

Spesso viaggiare comporta alcuni problemi: a volte non si ha ben chiaro dove andare in vacanza, quale luogo scegliere, l’albergo migliore, le offerte più vantaggiose… A volte invece non sappiamo proprio con chi partire. È il caso del canadese Jordan Axani, il quale sarebbe dovuto partire con la sua ex fidanzata, Elizabeth Gallagher.

Effettivamente il ragazzo, di 28 anni, è riuscito a partire con Elizabeth Gallagher, ma non era la stessa con la quale, fino a pochi mesi prima, aveva programmato tutte le tappe del viaggio. La vacanza, prenotata a maggio, prevedeva il giro del mondo attraverso Italia, Francia, India e Thailandia. Una vera e propria avventura.

Viaggiare con l’omonima

Purtroppo, dopo aver già prenotato, i due si erano lasciati e la vacanza sembrava ormai un lontano ricordo. Se non fosse che a Jordan, niente affatto intenzionato a perdere anche i soldi già spesi, è venuta in mente un’idea geniale e assurda allo stesso tempo. Ha deciso di partire ugualmente ma con un’omonima.

Dopo qualche tempo di ricerche su internet e sui social, Jordan è riuscito a trovare una persona che si chiamasse Elizabeth Gallagher a cui proporre una vacanza, in modo piuttosto atipico. La ragazza, che è anche una nota attivista che si occupa di volontariato per senzatetto, ha accettato tale proposta e ha deciso di partire con questo sconosciuto.

Un viaggio divertente e inaspettato

Sebbene il ragazzo abbia smentito un possibile affair con l’omonima della sua ex, e sebbene abbia sottolineato che si è trattato di un viaggio platonico e niente affatto romantico, conferma che, probabilmente i due diventeranno amici, dopo questa esperienza. Un’esperienza casuale e inaspettata che porterà, forse i due appena conosciuti ad un’amicizia disinteressata e di lunga durata.

Sono proprio queste situazioni inaspettate ed assurde, quasi da trama di un film, a far nascere le storie migliori. Visto che cambiare i nominativi avrebbe comportato dei costi eccessivi per il ragazzo, ecco che l’inventiva viene in soccorso. Un’idea geniale e da cui prendere spunto. Ovviamente, ci sono state molte proposte anche molto particolari e strane da parte di chi aveva intenzione di partire in viaggio con qualcuno disposto a cambiare il nome.

Guarda anche:
Lascia un commento

I più cliccati