Viaggiare rende felici, lo dice la scienza

Scopriamo tutti i motivi che portano alcuni studi sicentifici ad affermare che il viaggiare, per molte persone, risulta essere un motivo di felicità

Fonte: flickr

Ci sono molte cose che possono rendere felici gli esseri umani durante le loro vite, ma secondo la scienza, una su tutte può dare una felicità che dura nel tempo, questa cosa a quanto pare sarebbero i viaggi. Come molti ben sanno gli uomini (inteso sia per il sesso femminile che per quello maschile) sono eternamente insoddisfatti e alla ricerca di qualcosa che dia un senso di gioia più grande possibile. Quindi molto spesso si sente di persone che arrivano a spendere grandi somme di denaro per oggetti che sostanzialmente potrebbero non essere mai utilizzati o risultare inutili.

Secondo alcune ricerche effettuate alla Cornel University dal professore Thomas Gilovich , questo modo di fare sarebbe addirittura molto dannoso per le persone. Secondo questo professore di psicologia l’unico ostacolo che separa l’uomo dalla felicità è l’adattamento; Quando si fa un nuovo acquisto, si compra una cosa che si è sempre desiderata, si è immensamente felici della cosa, e questa sensazione o emozione va avanti per un periodo di tempo più o meno lungo.

A quel punto la persona si è abituata a possedere quel oggetto è quindi non prova più la stessa felicità, perciò, per ritrovare nuovamente gioia, si vede costretta a iniziare a cercare qualcosa da comprare, sentendosi insoddisfatti e decisamente tristi. Questa cosa, secondo gli studi, sarebbe un circolo vizioso senza fine, a cui può essere messo un freno. Se è vero che l’acquisto degli oggetti o articoli più desiderati può portare una gioia molto grande ma temporanea, è altrettanto vero che viaggiare e i ricordi che ne seguono possono far ottenere un quantitativo (se così si può dire) di felicità molto superiore.

Infatti il provare nuove esperienze, imparare a praticare un qualcosa di nuovo, come uno sport, o visitare posti sconosciuti e mai visti, può generare ricordi che, a prescindere dal tempo, non diventeranno mai obsoleti o inutili, ma porteranno sempre un po’ di felicità alla persona che li possiede. Per questo motivo, secondo questa ricerca, la continua ricerca di oggetti da acquistare che possano portare gioia momentanea risulta essere inutile e da sostituire con qualcosa di migliore e di più entusiasmante, ossia viaggiare.

Storie dal web

Lascia un commento

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti