1, 3, 1, 2, 1, 0, 0 trend

Bello Figo a Striscia: "Mi mantengono gli italiani. Non sono un profugo"

Bello Figo è stato intervistato da Striscia la Notizia, dove ha rilasciato nuove dichiarazioni scottanti

Fonte: Mediaset

Bello Figo è stato protagonista dell’ultima puntata di Striscia la Notizia, dove è tornato a parlare delle sue canzoni sull’immigrazione. Nei giorni scorsi il rapper re dello swag aveva fatto discutere per via del suo singolo in cui cantava: “Io non pago affitto, io non faccio operaio. Non mi sporco le mani, perché sono già negro – e ancora – Poi vogliamo wi-fi, anche stipendio”.

L’inviata di Striscia la Notizia, Rajae, ha raggiunto Bello Figo a Parma, città in cui vive, per chiedergli spiegazioni riguardo alle sue canzoni. Già famoso sul web con la canzone “Pasta col tonno”, il rapper originario del Ghana ha visto aumentare la sua popolarità grazie a quest’ultima canzone, ma anche ad uno scontro in diretta tv a “Dalla vostra parte” con Alessandra Mussolini.

“Il tema dell’immigrazione ha smosso di più sia i pensieri degli immigrati che quello degli italiani” ha spiegato Bello Figo, raccontando le polemiche sul web a Rajae. Bello Figo ha svelato che non è un immigrato clandestino come credevano molti, ma che è in Italia da 15 anni. Il re dello swag è arrivato nel nostro paese con tutti i documenti in ordine, ma soprattutto non su un barcone, bensì in aereo. “Io non sono un profugo sono un ragazzo normale – ha chiarito Bello Figo -. Loro se la prendono perché pensano che le cose che dico siano vere” ha poi detto riferendosi a tutti coloro che lo criticano e attaccano sul web. “Io ho un lavoro. Lavoro su Youtube da cinque anni – ha chiarito il rapper, che guadagna grazie alle visualizzazioni dei filmati postati -.  Finché faccio visualizzazioni e i miei fan cliccano sui miei video vado avanti”.

Davanti a queste affermazioni Rajae ha chiesto al rapper ironicamente: “Quindi se guadagni grazie ai click alla fine è come se ti mantenessero gli italiani?” e Bello Figo ha confermato: “Si, gli italiani mi mantengono”.

Storie dal web

Lascia un commento

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti