Imperdibili

Che differenza c'è tra apparato e sistema

Apparato e sistema: qual è esattamente la differenza, lo sapete? Vediamolo con una semplice regola facile da ricordare

Che differenza c’è tra apparato e sistema? Si dice apparato nervoso e sistema digerente? O il contrario: apparato digerente, sistema nervoso? Qualcuno, pur non studiando anatomia a scuola, o forse proprio perché non la studia, a volte si fa qualche domanda sul corpo umano. Apparato e sistema sono sinonimi o hanno significati diversi? Ed eventualmente, come si distingue uno dall’altro? Come un po’ tutte le cose, anche questa è facile una volta che la si è capita.

La differenza è tutto sommato semplice, e ha a che vedere con la disposizione degli organi e dei tessuti. Sia l’apparato che il sistema sono un insieme di organi e/o di tessuti che svolgono una funzione comune, come la digestione, la locomozione, la riproduzione, e così via. Che differenza c’è tra apparato e sistema quindi? Il primo è costituito da organi e tessuti che sono collegati anatomicamente tra di loro, mentre nel sistema gli organi e i tessuti, pur svolgendo una funzione comune, sono anatomicamente scollegati. Quindi nel caso dell’esempio di prima: apparato digerente, e sistema nervoso.

Vediamo quindi quali sono gli apparati del corpo umano: l’apparato respiratorio, composto da tutti gli organi e i tessuti dal naso agli alveoli polmonari, collegati in sequenza l’uno con l’altro; l’apparato digerente, un lungo tubo che va dalla bocca all’intestino crasso; l’apparato locomotore, costituito da ossa, muscoli, legamenti che tengono insieme le ossa e tendini che collegano i muscoli alle ossa; l’apparato circolatorio è costituito da cuore, vene e arterie; l’apparato genitale e quello urinario, che insieme formano l’apparato urogenitale; l’apparato tegumentario, cioè la pelle, che comprende molti strati, come l’epidermide e il derma.

I sistemi invece sono quelli in cui tra organi e tessuti c’è una continuità funzionale ma non anatomica: il sistema nervoso, che si suddivide in centrale, cioè cervello e midollo spinale, in periferico, ossia i nervi, e in autonomo simpatico e parasimpatico; le ossa oltre a far parte dell’apparato locomotore compongono anche il sistema scheletrico, insieme a cartilagini e articolazioni; il sistema linfatico; e il sistema endocrino, formato dalle diverse ghiandole del corpo, che secernono ormoni. Queste ghiandole sono per esempio la tiroide, il timo, ma anche il pancreas. A monte di ogni ghiandola stanno l’ipofisi e l’ipotalamo: si parla di asse ipotalamo-ipofisi perché tutte le informazioni che circolano nel sistema endocrino partono da queste due ghiandole.

Guarda anche:
Lascia un commento

I più cliccati