0, 0, 0, 1, 1, 0, 0 trend

Come fare uno spritz

Come fare uno spritz? Scopriamo tutti i segreti riguardante la preparazione di questa bevanda molto famosa e la relativa ricetta

Fonte: flickr

Come preparare lo Spritz? Questa bevanda, originaria della regione italiana del Veneto, e facente parte dell’IBA, risulta essere davvero molto famosa come drink per l’aperitivo ma soprattutto molto diffusa in tutta Italia. Rientrante nella famiglia delle bevande alcoliche, tale preparato può essere realizzato anche in casa mediante l’utilizzo di ingredienti facilmente reperibili. Brevemente verrà illustrato come preparare lo Spritz in maniera semplice e senza intoppi.

Per la preparazione di questa bevanda alcolica sono necessari alcuni ingredienti di facile reperibilità, differenti a seconda della ricetta che si andrà a seguire; se si sta preparando la versione veneziana allora lo Spritz sarà composta da 1/3 di vino bianco, necessariamente frizzante, 1/3 da bitter (come il Campari o lo Select, che dona alla bevanda la classica colorazione rossa o arancio) e 1/3 invece da acqua frizzante. Invece la ricetta ufficiale facente parte dell’IBA prevede l’utilizzo di 6 centilitri di Prosecco,4 centilitri di Aperol e una modesta quantità di soda o in alternativa di seltz.

Una volta riuniti tutti gli ingredienti non si dovrà fare altro che versare tutti gli ingredienti all’interno di un bicchiere con dentro del ghiaccio, iniziando con l’Aperol o il bitter per poi proseguire con il vino bianco o il Prosecco (alcune varianti utilizzano il Prosecco spumante invece di quello frizzante). Infine per poter completare la preparazione della bevanda è necessario che si versi un po’ di acqua frizzante o in alternativa della soda o del seltz. È anche possibile inserire una fetta di arancia nella preparazione di questa particolare bevanda.

Per quanto concerne il bicchiere da utilizzare vi sono particolari indicazioni da seguire, infatti a quanto pare sul web vi sarebbero diverse indicazioni sul tipo di modello di bicchiere da utilizzare per la preparazione della bevanda. Generalmente dai barman viene utilizzato il modello old-fashioned, però è anche vero che da qualche anno, dal 2015 circa, nel retro della etichetta dell’Aperol (ingrediente essenziale per lo Spritz) è indicato un bicchiere da vino con stelo come bicchiere ideale per la preparazione dello Spritz. Infine è da citare anche il fatto che esistono anche altre varianti dove vengono utilizzati altri tipi di liquori o vini, ad esempio esistono Spritz preparati con l’ausilio di Cynar o con il China Martini.

TAG:

Storie dal web

Lascia un commento

più popolari su facebook

vedi tutti