Tech

Come guadagnare con Pokémon Go

Guadagnare con Pokemon Go sarà possibile? Scopriamo insieme tutti i dettagli riguardanti i modi con cui si può guadagnare un’entrata finanziaria grazie a diversi sistemi

Fonte: Creative commons (pokemon go)

E’ possibile guadagnare con Pokemon Go? Questa è una domanda che molti si stanno facendo in questo momento. Questo videogioco ormai è diventato famosissimo in tutto il mondo e oggetto di molte critiche e teorie complottistiche nonostante sia nato da poco, e a quanto pare, sfruttando alcuni sistemi, vi è la possibilità di avere dei guadagni con il semplice utilizzo. Tutti sanno che la caccia dei Pokemon, specialmente quelli più rari, richiede molto tempo e risorse, inoltre vi è anche da considerare il livellamento del proprio avatar digitale e dei Pokemon già catturati, cosa che risulta molto difficoltosa se si ha poco tempo libero o si è pigri.

Visto tutto ciò alcuni “allenatori” hanno pensato bene di vendere i propri account di Pokemon Go. Molti di questi account sono apparsi su Ebay, sito famoso per la compravendita di qualsiasi oggetto usato o nuovo, alla modica cifra di 9500 dollari. Questi prezzi vengono praticati dagli allenatori proprio per le motivazioni sopracitate. Alcuni di questi account hanno degli avatar a livelli molto alti, o in alternativa possiedono Pokemon estremamente rari da trovare, come Dragonite, Pikachu o Charizard. Naturalmente questa compravendita che permette di guadagnare con Pokemon Go non è assolutamente legale, dal momento che viola i termini di utilizzo previsti dal contratto sottoscritto durante l’installazione del gioco stesso.

Un altro modo per guadagnare con l’utilizzo di Pokemon Go è sfruttando la pigrizia di molti allenatori. Infatti molti di questi pagano altre persone per allenare i propri Pokemon facendoli così salire di livello, mandandoli alla ricerca di nuovi Pokemon o facendo lottare queste persone per la conquista di qualche palestra, garantendo prestigio al team di appartenenza. Questa richiesta di allenatori a pagamento ha fatto in modo che nascessero delle piccole “società”, che si propongono di soddisfare tutte le esigenze riguardanti gli allenatori di Pokemon Go.

Uno degli amministratori delegati di una di queste società denominata Prontopro ha affermato che la nascita di Pokemon Go ha generato una richiesta di nuove figure professionali scaturite dalle esigenze di moltissime persone che giocano con questo videogioco. Quindi con questa filosofia molte persone hanno pensato di mettere a disposizione il proprio tempo libero per guadagnare qualche soldo grazie a questa nuova tipologia di attività, facendosi pagare circa 30 euro per fare 2 ore di gioco ininterrotto.

Guarda anche:
Lascia un commento

I più cliccati