Imperdibili

Idee per realizzare giardini verticali con pallet riciclati

Dai pallet riciclati al giardino verticale fai da te. Piccoli e semplici consigli per realizzare il giardino o l'orto verticale

Fonte: Pixabay

Costruire un giardino verticale riciclando pallet ormai in disuso è un lavoro di fai da te accessibile a tutti, con un po’ di buona volontà e gli attrezzi giusti. L’occorrente per costruire una fioriera verticale o degli orti verticali è, in primo luogo, del buon pallet, non utilizzato ma che sia in buono stato, senza muffa, sporco o chiodi che possano ferirvi.

In secondo luogo, a scelta, dovrete procurarvi quello che preferite piantare, che siano fiori di stagione, erbe aromatiche o piante grasse. A vostra discrezione potrete decidere di costruire un orto verticale. Poi avrete bisogno di terriccio, del tessuto, una graffettatrice e carta vetrata.

Prima fase: sistemare i pallet e fissarli

Come primo step, è necessario verificare che i bancali che andremo ad utilizzare siano in buone condizioni, onde evitare che crollino su sé stessi una volta montati. È in questa fase che potremmo avere bisogno della carta abrasiva, per levigare le superfici più rovinate; eventualmente bisognerà incollare le parti scollate. in maniera tale da evitare che il vostro giardino verticale crolli su sé stesso perché le assi non erano ben fissate.

Poi dobbiamo fissare il tessuto al fondo del pallet, pinzandolo con le graffette; andranno foderati anche i lati e la parte inferiore. Questo creerà una sorta di sacca per il terriccio, che potremo anche appendere alla parete del balcone. In questa “sacca” andremo a porre il terriccio.

Seconda fase: sistemare le piante

Ora che avete riempito i bancali di terriccio, potete iniziare a disporvi le piante, posizionandole nelle fasce libere lasciate dalle tavole del pallet. Assicuratevi di riempire per bene le fessure del legno, ma al tempo stesso non sovraffollate ogni striscia di terreno. Le piante hanno bisogno di respirare per crescere.

Ora il giardino verticale è pronto per essere appeso, ma prima è importante lasciarlo disteso per un paio di settimane ancora. Le piantine hanno bisogno di mettere radici e la terra di assestarsi, in modo da evitare di provare a sollevare il bancale e vedere tutto il vostro duro lavoro andare il fumo.

Guarda anche:
Lascia un commento

I più cliccati