Lifestyle

Fantasmi in casa, come sapere se la tua abitazione è infestata

Come capire se una casa è davvero infestata o se è solo l'immaginazione che gioca brutti scherzi? Ecco alcuni semplici consigli per scoprirlo

Se è vero che non esistono prove scientifiche dell’esistenza di presenze ultraterrene, ci sono persone che possono giurare di vivere in una casa infestata dai fantasmi. Anche voi siete stati assaliti da questo dubbio e vi piacerebbe raccogliere le prove, per sapere se davvero c’è qualche presenza nella vostra abitazione? Allora le prossime righe potrebbero esservi molto utili perché abbiamo racchiuso alcuni semplici consigli che possono aiutarvi a risolvere questa situazione. Innanzitutto valutate con il dovuto distacco la situazione e decidete se merita la vostra attenzione o se state solamente amplificando alcuni eventi. Si tratta di eventi singoli oppure di manifestazioni ripetute?

Considerate che avere i fantasmi in casa non significa vivere sempre le stesse situazioni, a volte si può anche convivere con queste presenze. Se però la situazione è abbastanza seria da meritare la vostra attenzione, allora indagate in maniera più approfondita. In particolare, fate attenzione agli apparecchi elettrici che possono accendersi e spegnersi da soli, agli oggetti che spariscono e ricompaiono all’improvviso ma anche alla sensazione di essere osservati o toccati da qualcuno. Questi sono tutti segnali molto comuni che possono dimostrare la presenza di fantasmi in casa anche se, come dicevamo prima, non basta che si verifichi un singolo caso per gridare ai fantasmi ma, se si ripete in maniera continuativa allora potreste convivere con una presenza paranormale (come è capitato ai nipoti di Raimondo Vianello).

Una volta individuati gli eventi che ricorrono più spesso, cercate di escludere tutte le possibilità e di trovare una giustificazione razionale. In alcuni casi potrebbe essere utile avere a portata di mano un blocco note e un registratore, cosi da avere sia prove vocali che uno storico degli eventi sospetti. A volte, coinvolti dall’emozione, diventa difficile fare sul momento valutazioni razionali e basta riascoltare la registrazione con più calma per accorgersi che si trattava solamente di un evento banale. Se poi anche questo non riesce a risolvere la situazione e il sospetto di avere fantasmi in casa continua, cercate l’aiuto di familiari o amici che possono essere testimoni degli eventi ma possono anche tranquillizzarvi.

A questo punto, nella maggior parte dei casi, tutti questi strani fenomeni dovrebbero aver trovato una giustificazione razionale senza dovervi rivolgere ai Ghostbusters ma, se la vostra situazione è ancora in bilico forse è arrivato il momento di fare una ricerca storica. Le case infestate sono spesso antiche e hanno visto tragedie all’interno delle loro mura, inoltre, contattare i precedenti proprietari può essere un modo per sapere se anche loro avevano notato qualcosa di strano.

Guarda anche:
Lascia un commento

I più cliccati