Lifestyle

I cani non amano essere abbracciati, ecco perché

Abbracciare i cani sembra non essere proprio una buona idea, anzi, una ricerca inglese dimostra il perché sia per loro stressante e fonte di ansia

Fonte: Pixabay

Quanti di voi hanno mai visto persone abbracciare cani? Anzi, sicuramente molti di voi sono soliti cedere a questo impulso ogni volta che tornate a casa dal vostro Fido. Per noi umani l’abbraccio è segno di protezione, una semplice dimostrazione d’affetto. Ma attenzione, sembra che i cani non apprezzino molto questo gesto. A confermare questa teoria ci ha pensato un professore inglese, il dottor Stanley Coren, specializzato in comportamento canino alla University of British Columbia.

La ricerca è stata effettuata in Canada, che da sempre ha un ottimo rapporto e un rispetto strepitoso per gli animali e sembra proprio che l’abbraccio dia ai cani uno stimolo ansiogeno, e li faccia sentire come se fossero senza via d’uscita, costretti nelle braccia del padrone. Abbracciare i cani non vi sembra più una buona idea?L’articolo, pubblicato su Psychology Today, non si limita a dimostrare la tesi esposta dal professor Coren, ma da anche dei punti di riflessione per riconoscere immediatamente se il vostro cane mostra questi i segni di disagio.

Per Coren sono tre i segnali corporei che il cane dimostra se si trova in uno stato stressante o ansiogeno. Il primo è sicuramente la posizione della testa, in direzione opposta allo stimolo stressante, spesso chiudendo gli occhi del tutto o parzialmente. Il secondo allarme che l’animale cerca di dare è mostrare la parte bianca dell’occhio, che in situazioni di tranquillità sarebbe invisibile. Il terzo ed ultimo segnale è anche quello più evidente ed è la posizione delle orecchie, che in situazioni non gradevoli saranno, senza ombra di dubbio, abbassate e piegate verso il capo.

Perché questo innocuo gesto affettuoso è per il cane così fastidioso? La sua antica origine di lupo gradisce per certo il calore della protezione, a questo serve il branco, ma gli ricorda anche la sensazione di trappola che si prova quando si viene catturati. Inoltre, all’origine dello stress ci sarebbe anche il fatto che i cani, come i cavalli, sono “corridori”. Questo significa che in caso qualcosa li spaventi, sono in grado di effettuare una corsa improvvisa. La situazione di costrizione data dall’abbraccio gli impedirebbe quindi di “scattare” al momento del bisogno.

La maggior parte dei cani non si ribella a questa “tortura” perchè sono troppo fedeli al proprio padrone e, anche se ciò gli causa sensazioni negative, aspettano fiduciosi che voi capiate i segnali che cerca di inviare. Questo non significa che dobbiate smettere di abbracciare i vostri cani. Se proprio non riuscite a farne a meno potete sempre accoglierlo tra le vostre braccia e rilasciarlo subito. Sicuramente però gradiranno molto di più una “grattatina sulla pancia”, o la classica carezza sul muso.

Guarda anche:
Lascia un commento

I più cliccati