Viaggi

Islanda: "terra di ghiaccio e di fuoco" bagnata dall'Atlantico

Un viaggio in Islanda, fantastica isola vulcanica bagnata dall'Oceano Atlantico e dal Mare della Groenlandia: per una vacanza all'insegna della natura

Fonte: pixabay

L’Islanda è una meravigliosa terra emersa al largo dell’Europa nord-occidentale. Si trova esattamente tra la Groenlandia e la Gran Bretagna e detiene il primato di stato europeo meno popolato. La sua bella capitale è Reykjavík, che si trova esattamente sulla faglia detta “medio atlantica”, la quale è fonte di attività vulcanica tutto l’anno.

 

I famosi geyser sono una di queste conseguenze, che arrivano a trasformare inevitabilmente il paesaggio intero dell’isola. Questo è infatti sabbioso e desertico, fatto di montagne ma anche di imponenti ghiacciai. Contrariamente a quanto si pensa, in Islanda fa freddo, certo, ma non è una terra polare. Il suo clima è temperato dalle correnti del golfo, ecco perché è abitabile, al contrario della vicina Groenlandia, molto meno densamente popolata.

Mappa

La mappa dell’Islanda è davvero particolare, dal momento che è coperta per il 10% da ghiacciai. Dal satellite è quindi uno spettacolo unico. Le sue rocce sono quasi totalmente di origine vulcanica, è facilissimo distinguere poi le coste, ricche di insenature e fiordi a nord. A sud, invece, la terra si trasforma, perché le coste iniziano ad abbassarsi gradualmente. È qui che si concentra per forza di cose l’agricoltura. Si chiama poeticamente “terra di ghiaccio e di fuoco” a causa della sua attività vulcanica di cui abbiamo accennato poco fa, il che concorre a dipingere l’Islanda come una destinazione davvero insolita e curiosa.

Posizione geografica

L’isola si trova come abbiamo detto tra la Groenlandia e la Gran Bretagna, ma più precisamente le sue coordinate da cercare su mappe e cartine sono 64°49′50″N e 17°59′12″W. È bagnata dal Mare di Groenlandia e dall’Oceano Atlantico, in un connubio di correnti davvero unico al mondo, che ne influenzano il clima in maniera determinante.

Turismo

Il turismo in Islanda non è ancora troppo sviluppato, per fortuna, tuttavia in estate è meta di viaggi-avventura davvero intensi. Esistono tre parchi nazionali in Islanda. Il primo è il Parco Nazionale di Vatnajökull (tra l’altro il più grande parco nazionale d’Europa!) che ospita un progetto di conservazione naturale davvero importante.

Citiamo poi il Parco Thingvellir, ricco di specie ittiche endemiche e il Parco Nazionale di Snaefellsjokull, misterioso e affascinante.
Tantissime le esperienze che si possono fare in Islanda: dal golf alla pesca, dalle passeggiate a cavallo ai bagni nelle sorgenti calde termali. Per gli appassionati, si possono effettuare delle escursioni in barca per l’avvistamento delle balene e per sentire “cantare” i ghiacciai. Uno spettacolo che accende il cuore.

Informazioni utili

Alcune informazioni utili per il viaggio sono quelle circa l’abbigliamento: si deve avere sempre un abbigliamento sportivo, tenendo presente che le condizioni del meteo variano molto di frequente. Perciò si deve mettere in valigia un capo dalle maniche corte e dei pantaloncini da indossare durante le giornate di sole (sempre d’estate, ovviamente), ma anche una felpa in pile molto calda o un maglione. Sì anche a pantaloni lunghi e giacca a vento. Se possedete dei capi d’abbigliamento tecnico non dimenticateli a casa, potrebbero essere davvero preziosi per il vostro soggiorno sull’isola del ghiaccio e del fuoco!

Guarda anche:
Lascia un commento

I più cliccati