1, 1, 1, 0, 3, 1, 0 trend

La lettera del fan che ha emozionato Federica Pellegrini

Federica Pellegrini ha raccontato sui social di aver ricevuto una lettera da un fan che è riuscito ad emozionarla

Fonte: Twitter

Una lettera emozionante e un fan che è riuscito a toccare il cuore di Federica Pellegrini. La nuotatrice ha condiviso sui social le parole di un ammiratore che ha infilato nella sua sacca una missiva durante la finale del Mondiali di Budapest.

“Ciao Federica! – si legge nella lettera -. Ormai ti seguo da 13 anni, dal 2004 quando hai vinto la medaglia d’argento alle Olimpiadi di Atene. Grazie a te ho cominciato anche io a nuotare”.

La lettera, ricevuta la scorso luglio dalla nuotatrice, è stata pubblicata in questi giorni su Twitter. “L’anno scorso mi sono ammalato di cancro – continua ancora – e tu mi hai dato tanta forza per superarlo. Ma adesso ho realizzato un mio sogno e sono qui. Spero tanto che tu vinca questa gara io tifo per te. Spero che avrai ancora tanti successi nella vita e anche nel nuoto”.

L’uomo, che si è anche firmato, è un italiano che da 12 anni vive in Ungheria, ha la passione per il nuoto e da sempre segue le gesta di Federica Pellegrini. “Questo messaggio mi fa ricordare la vera importanza delle cose” ha commentato l’azzurra, che in quell’occasione riuscì a vincere la medaglia d’oro 200 stile libero, battendo l’americana Ledecky e l’australiana McKeon. Nei giorni scorsi Federica Pellegrini era finita al centro di accese polemiche dopo che Stefano Morini era stato nominato “allenatore dell’anno”. La nuotatrice aveva protestato, affermando che quel titolo sarebbe dovuto andare al suo tecnico, Matteo Giunta, e Tommaso Morini l’aveva attaccata sui social con commenti sessisti, alludendo ad un flirt fra i due.

La nuotatrice aveva minacciato querele, poi aveva scritto sui social: “Grazie ragazzi del sostegno…raramente ho ricevuto offese sessiste e mai da persone così ‘vicine’…per una donna è veramente brutale!”. Dopo tante polemiche la scelta di condividere la lettera dell’ammiratore di Budapest potrebbe essere legata alla voglia di guardare avanti, ritrovare la normalità e pensare solamente al nuoto che, infondo, è l’unica cosa che conta.

Storie dal web

Lascia un commento

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti