Lifestyle

Perché i giovani preferiscono i libri di carta a quelli elettronici

I giovani preferiscono i libri di carta. Questo è quanto emerge da un sondaggio della Bookseller Children's Conference

Fonte: www.pixabay.com

I giovani preferiscono i libri di carta. Secondo un sondaggio della Bookseller Children’s Comference, il 64% degli intervistati tra i 16 e i 24 anni li adora, mentre il 20% non sa rinunciare a nessun formato di libro. Dopo il boom iniziale degli ebook, soprattutto per la comodità di trasporto, negli ultimi tempi le vendite della carta stampata stanno ritornando ad aumentare. Scopriamo le ragioni di questo cambio di tendenza. Qualcuno afferma che l’odore della carta, associato alle sensazioni e ai ricordi che richiama, è uno dei motivi che spinge ad entrare in una libreria fisica. Per molti in realtà è un aspetto sgradevole, affascinati invece dal fatto di poter prendere in mano un libro reale, girando delle pagine vere e proprie.

Nel caso di un ebook questo non può succedere: si regge un pezzo di plastica e si batte su uno schermo con un inchiostro finto. Certamente, quest’ultimo dispositivo ha dei suoi lati positivi. Permette di acquistare più libri dato che per la mancanza di supporti fisici costosi il prezzo finale è abbattuto anche della metà e spesso esistono molte versioni gratuite. Inoltre, alcuni nuovi titoli vengono lanciati prima in versione ebook per testare il terreno, dato che a livello economico un flop ha un impatto minore anche a livello di distribuzione: non stampando, non si intasano magazzini e librerie di copie invendute.

Un altro aspetto positivo è la possibilità di portar con sè un’intera libreria, invogliando i ragazzi a leggere di più. Anche se i giovani preferiscono i libri di carta, non è detto che questo aspetto sia un segnale di un ritorno all’era analogica. I teenager continuano ad utilizzare internet, anche per cercare nuovi titoli, metterli nella propria lista dei desideri ed aspettare di avere qualche soldo per poterli comprare nella versione cartacea.

Ad ogni modo, internet è il posto in cui i giovani fruiscono la gran parte dei contenuti visuali, soprattutto attraverso YouTube e iPlayer. In realtà, i dati del sondaggio non suggeriscono solamente una preferenza di utilizzo, ma anche un atteggiamento globale. I giovani preferiscono i libri di carta perchè sono consapevoli che la tecnologia è una parte importante della realtà moderna, ma allo stesso tempo sono coscienti del ruolo fondamentale della tradizione. Un aspetto non esclude l’altro, anzi, lo rende ancora più forte. Lunga vita alla carta stampata!

Guarda anche:
Lascia un commento

I più cliccati