Perché l'alcol vi fa mangiare di più? Ve lo dice la scienza

Bere alcolici prima di un pasto fa mangiare di più: gli studiosi hanno trovato una spiegazione scientifica, ecco quale

Fonte: Pixabay

Iniziare un pranzo con un bicchiere di vino o cominciare a sorseggiare un cocktail durante un aperitivo tra amici è un’abitudine comune ed è piuttosto diffuso anche la consapevolezza di mangiare di più durante una cena in compagnia.

Spesso questi due fattori si accompagnano l’un l’altro: sembrerebbe un fatto normale dovuto alla convivialità del momento, ma nuove ricerche scientifiche hanno dimostrato che non è solo un caso.

Bere alcool e mangiare tanto: due fenomeni collegati

Fino ad oggi si pensava che bere un cocktail prima di un pranzo o di una cena portasse a mangiare di più per una perdita di autocontrollo: dopo uno o due bicchieri di vino si sarebbe più inclini ad abbandonare le proprie abitudini alimentari e a fare uno strappo alle regole di moderazione durante i pasti che normalmente si seguono. Questo perché l’alcool in corpo spingerebbe ad essere meno capaci di rifiutare il cibo che ci viene offerto.

Mangiare di più quando si consumano bevande alcooliche, quindi,  è stato finora considerato un effetto sociale legato alla convivialità del momento.

Aperitif effect: ora c’è una spiegazione scientifica

I nuovi studi condotti dal London’s Francis Crick Institute promettono, invece, di cambiare completamente l’idea che si aveva di questo fenomeno, denominato “aperitif effect” (proprio perché il consumo di alcool prima di un pasto abbondante è solitamente connesso a momenti come l’aperitivo).

Questi studi sono stati pubblicati sulla rivista scientifica Nature Communications e derivano da esperimenti condotti sui topi: quando venivano alimentati con alte dosi di alcoolici, i topi esaminati mangiavano molto più del normale (fino al 15% o al 20% in più).

Il motivo, si è scoperto, risiede nel cervello: l’alcool, in particolare l’etanolo in esso contenuto, agisce su zone del cervello normalmente connessi alla sensazione di morire di fame. Queste zone, quindi, spingono il soggetto a reagire mangiando più del normale e più delle reali necessità del proprio corpo. Ciò avviene anche perché l’alcool stesso è molto calorico, ad esempio un bicchiere di vino rosso può contenere circa 160 calorie.

Questi studi confermano quel che si sapeva già nel 5° secolo d.C., ovvero che l’alcool fa venir fame, e ne dà una spiegazione precisa.

Storie dal web

Lascia un commento

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti