Imperdibili

Sodastream realizza un sogno: trasformare l'acqua in birra

Ecco come trasformare l'acqua in birra grazie a SodaStream. Conosciamo questo strumento innovativo e incredibile che permetterà di ottenere grandi risultati con un piccolo gesto

Grazie alla startup SodaStream trasformare l’acqua in birra non è più un’utopia. La storia e i vangeli c’insegnano che alle nozze di Cana Gesù fu capace, attraverso un miracolo, di moltiplicare il pane e i pesci e di trasformare l’acqua in vino. Oggi è possibile fare qualcosa di molto simile senza particolari sforzi e soprattutto senza dover ricorrere a poteri sovrannaturali. Questa curiosa innovazione, che non sarà piaciuta molto alle grandi multinazionali della birra, è merito dell’impresa britannica SodaStream International.

Quest’azienda, fondata da Guy Hugh Gilbey a Londra nel 1903 ma con sede a Lod in Israele, ha esordito sul mercato internazionale grazie all’invenzione di un macchinario che è in grado di trasformare l’acqua liscia in acqua gasata: il cosiddetto gasatore domestico. Tra le funzioni di questo strumento innovativo c’è la possibilità di scegliere il grado di frizzantezza desiderato in base ai gusti dei commensali, optando tra leggero, gasato e molto gasato. Il tutto senza l’utilizzo di corrente elettrica: basta agganciare la bottiglia al gasatore, scegliere il livello di gasatura preferito e spingere il tasto e in pochi istanti sarà pronta l’acqua frizzante fatta in casa.

Inoltre la startup permette anche di assaggiare gustosi e freschi sciroppi, concentrati e succhi biologici (fiori di sambuco, limone verde, rabarbaro e ribes nero sono i gusti più venduti), ideali soprattutto nelle afose giornate estive. Come detto, però, la vera rivoluzione della SodaStream è il macchinario per trasformare l’acqua in birra. Se si sta per tenere una festa, oppure ci sono degli invitati per una partita o una semplice cena, potranno rimanere a bocca aperta grazie a questo metodo assolutamente unico nel suo genere.

Il principio è lo stesso del macchinario classico della SodaStream. Il compito sarà solo quello di aggiungere un concentrato liquido al quale è stato dato il nome Blondie. Lo si dovrà mescolare all’acqua frizzante, così facendo si otterrà dell’ottima birra fatta in casa con un grado alcolico del 4,5%. Attualmente questo prodotto è disponibile solo in Germania e Svizzera, ben presto però dovrebbe essere estesa la produzione anche nel resto d’Europa. Alcuni rumors affermano che già nel 2017 sarà possibile avere in Italia la macchina che trasforma l’acqua in birra.

Guarda anche:
Lascia un commento

I più cliccati