Lifestyle

Starbucks: il segreto del successo della caffetteria americana

Starbucks è una catena di caffetterie americane diffusa in tutto il mondo, famosa per i suoi dolci, le sue bevande e per essere un luogo di ritrovo giovanile

Fonte: flickr

Starbucks è una caffetteria nata da un’idea di Howard Schultz. A seguito di un viaggio a Milano, nel 1983, Schultz si innamora della filosofia di vita legata al caffè che regna in Italia e decide di portarla in America. Il primo negozio è stato aperto a Seattle e in breve tempo le sedi di Starbucks hanno conquistato l’America e da lì tutto il mondo. Lo zampino dell’Italia è evidente anche nei nomi scelti che sono uguali in tutte le caffetterie della catena: latte, per indicare il caffellatte, macchiato, cappuccino ed espresso, solo o doppio. Termini che in questi trent’anni sono diventati parte integrante del vocabolario di tutto il mondo tanto da essere ripresi anche da altre caffetterie. Ma come mai tanto successo?

Starbucks non è semplicemente una caffetteria e lo dimostra il fatto che il suo logo con una sirena a due code è diventato famoso in tutto il mondo e anche un bambino sa riconoscerlo a prima vista. Il segreto di tanto successo non sta semplicemente nel fatto che offre caffè, infatti non è solo il bisogno di caffeina che spinge i clienti a varcare la soglia di uno Starbucks. Queste caffetterie sono famose soprattutto per l’aria che si respira al loro interno, per l’aroma di caffè che invade le narici, per le comode poltrone nelle quali stravaccarsi sorseggiando da una tazza con il proprio nome scritto a mano sopra.

Gli Starbucks sono quindi soprattutto luoghi d’incontro nei quali socializzare, ma anche posti tranquilli e comodi nei quali leggere un libro o navigare su internet sfruttando il wi-fi gratuito. A completare l’offerta delle caffetterie Starbucks ci sono numerosi dolci, tra i quali spicca senza dubbio la cheesecake. Dare uno sguardo alla vetrina dei dolci appena entrati è un rituale imperdibile e che immancabilmente fa venire voglia di acquistarne uno.

Insomma, gli Starbucks sono ideati per far sentire i clienti a casa propria. Infatti, entrando in una di queste caffetterie ci si sente protetti e coccolati e, in più, si può scegliere di farsi preparare il caffè perfetto seguendo esattamente il proprio gusto, dicendo quanta schiuma si vuole, che miscela di caffè si desidera e così via. Oppure si può optare per il classico frappuccino inventato da Starbucks.

Come dicevamo, le caffetterie Starbucks sono presenti in tutto il mondo e soprattutto noi italiani tendiamo a individuarle all’estero così da poter sorseggiare un espresso all’italiana altrimenti impossibile da trovare in altri ‘bar’ locali. La notizia di questi giorni è che Schulz intende aprire la prima caffetteria Starbucks in Italia, probabilmente a Milano, ritornando così alle sue origini.

Guarda anche:
Lascia un commento

I più cliccati