Viaggi

Vivere e lavorare in Tasmania: tutto quello che c'è da sapere

Oltre a panorami incontaminati, la Tasmania offre anche una qualità della vita alta che nell'ultimo periodo le ha permesso di diventare una terra d'oro in cui migrare

Fonte: google

Per quanti, dopo averla visitata e se ne siano innamorati, abbiano deciso di andare a vivere in Tasmania, l’isola offre davvero tutto. Qui troverete parchi adatti a magnifiche passeggiate come Cradle Mountain, baie circondate da spiagge meravigliose come la Bay of Fires e luoghi paradisiaci come la penisola Freycinet.

Avrete anche molti siti storici da vedere, come il penitenziario di Port Arthur, il Museo MONA, di arte contemporanea ad Hobart, la capitale, le gole di Launceston, il panorama dal monte Wellington e Salamanca square.

Senza ovviamente dimenticare una fauna unica al mondo, dalle balene ai pinguini, dai wombati ai diavoli della Tasmania. Per chiunque ami vivere a contatto con una natura selvaggia e incontaminata, la Tasmania è il luogo ideale.

Trovare lavoro in Tasmania

La Tasmania è una delle isole più a sud del mondo e quindi più vicina al Circolo polare Antartico. E’ considerata area “regionale”, quindi perfetta per chi vuole lavorare nelle farm per 88 giorni e successivamente rinnovare il working holiday visa. Da settembre a marzo è il periodo migliore per vivere qui e trovare lavoro, poiché l’isola è presa d’assalto dai turisti e quindi è possibile trovare impiego nella ristorazione, nell’accoglienza e nei vari eventi e festival.

Quanto costa vivere in Tasmania

Qui, come nel resto dell’Australia, il costo della vita non è molto basso, ma in chiara relazione con salari anch’essi alquanto elevati. La tariffa oraria per un lavoro medio varia dai 18 ai 22 $ lordi all’ora, su cui si applicano delle tasse dal 14% al 18% circa. Per cui si comprende che gli stipendi qui sono molto più alti che in Italia.

Tuttavia qui alcune cose costano molto e, a seconda dello stile di vita che scegliete, non è così facile risparmiare. Vizi come fumo e l’alcool hanno prezzi da capogiro ad esempio, circa più di 12 dollari al pacchetto. Magari è l’occasione giusta per smettere! Anche per quanto riguarda vino e birra acquistati ai bottle shops se sono un’abitudine giornaliera, potrebbe costarvi caro.

Tra le altre spese da tenere in considerazione c’è chiaramente l’affitto. Tenete poi assolutamente sotto controllo sono le spese per colazioni al bar, questa potrebbe costarvi dai15 ai 20 $. Ordinare poi un dessert al ristorante vi costerà più di 10 $ per una fetta di torta, evitate anche di acquistare con frequenza formaggi e salumi italiani che qui hanno costi altissimi, ma consumateli con moderazione. La benzina qui costa meno che in Italia e le autostrade sono gratis, tranne per qualche tratto cittadino o tunnel.

Quanto costa andare in Tasmania

Se avete un’irrefrenabile voglia di andare dall’altra parte del mondo, la Tasmania  fa al caso vostro, mettete però in conto che vi occorreranno almeno 24 ore di volo, se non anche più in relazione agli scali che sarà necessario fare e al luogo di partenza. Come si sa, quest’isola della Tasmania si trova nello Stretto di Bass, a circa 240 km a sud est del continente australiano ed è perfetta per chi ama le vacanze nella natura, poiché circa il 40% del suo territorio è indicato come area protetta.

voli internazionali atterrano a Hobart, capitale della regione, di questi praticamente il 90% fa scalo a Melbourne oppure a Sidney. Consultando i vari siti appositi e approfittando delle diverse offerte last minute proposte dalle compagnie aeree, un volo andata a ritorno potrebbe costare, in linea di massima, intorno a 1600 euro circa, partendo da uno degli aeroporti delle principali città italiane.

Guarda anche:
Lascia un commento

I più cliccati