Tech

7 errori da evitare quando mettete il telefono in carica

Mettendo il telefono in carica si commettono errori molto comuni: occorre prestare attenzione soprattutto all'amperaggio e al surriscaldamento della batteria

Fonte: flickr

Tutti noi commettiamo alcuni errori quando mettiamo il telefono in carica. Ci lamentiamo spesso della scarsa durata della batteria ma esistono alcune precauzioni per ricaricare lo smartphone in maniera intelligente. Vediamone sette. Innanzitutto è sbagliato attendere che la batteria sia completamente scarica e che il cellulare si spenga da solo. Secondo uno studio recente questa pratica ha, infatti, l’effetto di ridurre enormemente la durata della batteria stessa: con una pratica regolare di scarica profonda si passerebbe addirittura da 1000-2500 cicli di vita a 300-500 cicli.

D’altro lato è un errore procedere alla ricarica mentre la batteria mostra ancora il 50% di autonomia. Si tratta di una pratica comprensibile per non rimanere a secco durante la giornata ma è da evitare. Avrete notato che uno smartphone nuovo appena acceso mostra una carica di circa il 40% e questo non è un caso: a questo livello la batteria funziona meglio, mentre ad un grado superiore si degrada più facilmente. Inoltre è sbagliato utilizzare qualsiasi caricabatterie: non è obbligatorio usare quello in dotazione ma si può optare per un altro modello che rispetta scrupolosamente il suo amperaggio. In caso contrario, si rischia di danneggiare la batteria, con ricariche più lunghe, ciclo di vita più breve o pericolosi surriscaldamenti.

Un’altra pratica è assolutamente vietata: ricaricare il telefono da un PC. La ragione risiede, come prima, nell’amperaggio: la porta USB di un PC è in grado di supportare solo la carica 0,5 A, mentre un caricabatterie medio assicura 1A. Secondo una nuova ricerca, ricaricare regolarmente lo smartphone da un PC provoca una diminuzione del 65% della capacità della batteria originale quando viene sottoposta ad una temperatura di 40°C. È un errore anche utilizzare il telefono in carica: il surriscaldamento porta infatti ad una degradazione della batteria e di altri componenti.

È consigliabile poi non caricare lo smartphone fino al 100%. Questo non è un vero e proprio errore e la carica totale non è vietata ma sarebbe meglio evitarla. Avete mai notato che le ultime cifre richiedono più tempo per caricarsi? Questo succede perché fino all’80% le celle degli accumulatori non hanno alcun problema, mentre per il restante 20% il percorso risulta più difficile e le celle si deteriorano. Infine, è un errore mettere il telefono in carica utilizzando la funzione “ricarica veloce” in quanto è molto negativo per la durata della batteria: se quest’ultima si ricarica lentamente un motivo ci sarà; volerla ricaricare in pochi minuti significa abusare della sua potenza.

Guarda anche:
Lascia un commento

I più cliccati