0, 0, 0, 0, 3, 0, 0 trend

Avvistati due coccodrilli nel Po. Si riapre il giallo

Misterioso avvistamento di due coccodrilli nel fiume Po: veri rettili o solo tronchi?

Fonte: Thinkstock

Dopo le voci circolate quest’estate torna d’attualità un mistero che vede protagonista il Po: la scorsa domenica due parmigiani, in navigazione sul fiume a bordo della motonave Stradivari, avrebbero avvistato ben due coccodrilli nuotare nelle acque prima e adagiarsi poi sulle sponde del fiume.

A testimonianza dell’accaduto anche una serie di foto scattate con il telefonino: se l’immagine dei (possibili) rettili in acqua non sono chiare e potrebbero rappresentare anche tronchi galleggianti, quelle sulle rive sembrano in effetti raffigurare qualcosa di molto simile a coccodrilli.

Questo avvistamento fa seguito ad alcune voci che circolano dalla scorsa estate, quando due abitanti di Sorbolo avevano avvistato qualcosa di simile ad un coccodrillo in un canale vicino a Bogolese mentre due settimane dopo un altro avvistamento del genere era stato effettuato nella zona di Roccabianca.

Oltre all’attendibilità di quanto raffigurato nelle foto, resta comunque da verificare se l’ecosistema del Po possa davvero essere un habitat per i coccodrilli.

Secondo alcuni le numerose prede e le temperature meno rigide del solito, potrebbero effettivamente rendere le acque del fiume vivibili per questi giganteschi rettili. Secondo altri pareri, invece, il Po resta troppo freddo per ospitare animali come i coccodrilli abituati a temperature decisamente più alte.

Non è invece da escludere che, più che i coccodrilli, le zone paludose del fiume possano dare accoglienza a rettili più piccoli, come tegu e tartarughe azzannatrici: in questi casi si tratterebbe di animali acquistati da privati (di alcuni la vendita sarebbe teoricamente proibita) e poi abbandonati o fuggiti dalle abitazioni.

Visto il periodo dell’anno, un loro avvistamento resta peraltro improbabile: in questi mesi i rettili andrebbero comunque in letargo, evitando il freddo e le acque gelide del fiume in attesa dell’arrivo della primavera.

Storie dal web

Lascia un commento

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti