Imperdibili

Che differenza c'è tra magma e lava in geografia astronomica

Capire che differenza c'è tra magma e lava: il primo presenta tre fasi (solida, liquida e gassosa), la seconda non presenta gas disciolti

Qual è la differenza tra magma e lava? Spesso negli articoli di giornale, o nei servizi in televisione che trattano l’ eruzione di un vulcano, si tende a usarli indistintamente e come sinonimi per evitare le ripetizioni. Nel linguaggio comune banalmente, ed erroneamente parlando, si distinguono affermando che il magma si trova all’interno del vulcano e la lava all’esterno. Un’affermazione quanto mai semplicistica. Magma e lava hanno caratteristiche geochimiche differenti.

Per prima cosa il magma si distingue dalla lava per la presenza della componente gassosa (acqua e gas disciolti) che viene meno nel momento in cui fuoriesce dalla crosta terreste attraverso il cratere principale o da quelli secondari. Il magma è un complesso sistema di roccia fusa, acqua, altri fluidi e sostanze gassose disciolte, e fenocristalli: è un fluido multifasico, cioè costituito da una fase solida, una liquida e una gassosa; la fase solida è composta da fenocristalli, quella liquida è composta solitamente da elementi e composti fusi dall’alta temperatura (temperatura di decomposizione).

La fase gassosa è composta soprattutto da vapore acqueo e altri gas come CO2 (anidride carbonica) e H2S (acido solfidrico). Normalmente il magma risiede, anche per lunghi periodi, in specifici punti della crosta terrestre (a profondità che possono variare tra 1,5 e 10 km), nelle camere magmatiche, i serbatoi delle eruzioni vulcaniche. Il magma, che può formarsi anche nel mantello e non solo nella crosta terrestre, risale all’interno di quest’ultima fino alla superficie per fuoriuscire dal cratere. Non esiste un unico tipo di eruzione: può essere infatti una colata (detta attività effusiva) o un flusso piroclastico (attività esplosiva). La lava non è altro che la trasformazione del magma una volta che il vulcano ha eruttato.

Il termine si riferisce sia alla roccia fusa che fuoriesce al momento dell’eruzione, sia alla stessa una volta che si è solidificata e raffreddata. Ma anche così la spiegazione risulta banale, vediamo bene le caratteristiche che li differenziano. La lava ha una temperatura più bassa che lentamente si uniforma con quella dell’ambiente esterno. Durante l’eruzione i gas presenti nel magma vengono espulsi e la massa fluida si solidifica diventando microcristallina oppure vetro, o pomice (esempio ne è l’isola di Stromboli ). La lava perde la parte gassosa poichè non vi è più pressione di contenimento.

Guarda anche:
Lascia un commento

I più cliccati