Imperdibili

Cibo spazzatura: a rischio i nostri reni. Lo dice la scienza

Il cibo spazzatura danneggia i reni così come il diabete: secondo una ricerca recente, mangiare spesso al fast food provoca danni irreparabili ai reni

Fonte: flickr

Il cibo spazzatura fa male ai reni: questo è l’allarmante risultato emerso da uno studio realizzato dai ricercatori della Anglia Rusking University del Regno Unito, pubblicato sulla rivista scientifica Experimental Physiology. Secondo questa recente ricerca, seguire una dieta a base di cibo spazzatura, ovvero tutti quegli alimenti da fast food, non solo fa ingrassare, ma causa dei gravi danni ai reni simili a quelli causati dal diabete. I ricercatori del Regno Unito hanno eseguito un esperimento su un gruppo di ratti che hanno suddiviso in due categorie.

La prima categoria è stata sottoposta ad un’alimentazione basata su formaggio, cioccolato e dolci per 8 settimane, mentre la seconda categoria di ratti è stata sottoposta ad una dieta a base di cibi grassi per 5 settimane. I ricercatori hanno fatto una comparazione tra la dieta sottoposta ai ratti dell’esperimento e quella sottoposta ad un altro gruppo di ratti con il diabete di tipo 1 e 2. Gli scienziati hanno dunque evidenziato che la resistenza all’insulina dovuta ad una dieta ricca di grassi e zuccheri, influenza negativamente alcuni trasportatori del glucosio nei reni.

In poche parole i risultati che sono emersi dalla ricerca, hanno evidenziato che il diabete nell’organismo, causa delle alterazioni nei trasportatori di glucosio, e una dieta scorretta a base di grassi e zuccheri provoca la stessa alterazione. Secondo la dottoressa a capo della ricerca, Havovi Chichger, lo scopo di questa ricerca è quello di trovare un metodo per bloccare l’assorbimento del glucosio da parte dei reni e creare un trattamento mirato ad abbassare i livelli di zucchero nel sangue.

Secondo il presidente dello Sportello dei diritti, Giovanni D’Agata, negli ultimi anni l’abitudine malsana di mangiare cibo spazzatura proveniente da fast food, patatine e snack, quando si è davanti alla tv, è diventata sempre più diffusa in soggetti di diversa età. Inoltre fino a qualche anno fa la dieta del fast food era uno standard strettamente americano, mentre ad oggi questa realtà ha preso piede anche in Italia. Secondo gli ultimi dati, nel Sud Italia c’è un alto livello di obesità dovuto proprio alla presenza di vari fast food nella zona. Secondo D’Agata, i governi dovrebbero proteggere la salute dei bambini sin dall’adolescenza preservandoli dalle pubblicità aggressive di fast food e cibo spazzatura.

Guarda anche:
Lascia un commento

I più cliccati